Ecco ’Neve’, il film contro i bulli

Ieri è stato presentato il film 'Neve' della casa cinematografica Linfa Crowd. Girato tra Treia e altre località del Maceratese, il film esplora i legami familiari, affronta temi come il bullismo e celebra l'amore che supera le differenze. Il regista Simone Riccioni invita il pubblico a riflettere sulla necessità di abbracciare la diversità. Il film ha ottenuto il patrocinio della polizia di Stato.

Ieri è stato presentato il film ’Neve’ della casa cinematografica del fermano Linfa Crowd. La pellicola è stata girata tra Treia e altre località del Maceratese. In Regione l’assessore alla Cultura Chiara Biondi insieme a Renzo Marinelli, presidente della I Commissione consiliare permanente, il regista Simone Riccioni e la giovanissima protagonista, la dodicenne di Fermo Azzurra Lo Pipero, oltre a Vito Verdecchia, direttore generale e al consigliere Francesco Massi della Banca di Ripatransone e Fermano hanno presentato la pellicola. ‘Neve’ esplora i legami umani e familiari, il rapporto tra madre e figlia, affronta temi di forte attualità come il bullismo e il cyberbullismo e soprattutto celebra l’amore che supera le differenze. "Il film nasce dalla mia vicenda personale – ha sottolineato il suo regista - invita il pubblico a riflettere sulla necessità di abbracciare la diversità e di riconoscere il valore unico di ogni individuo, superando indifferenza e pregiudizi". Al film è stato riconosciuto il patrocinio della polizia di Stato.