Quotidiano Nazionale logo
6 apr 2022

Fermo, ragazza sequestrata e violentata per ore: arrestati gli stupratori

Due moldavi le hanno offerto un passaggio in auto poi l'hanno rapinata e hanno abusato di lei. Durante una sosta in un distributore la vittima è riuscita a fuggire e a lanciare l'allarme. Gli stupratori sono stati scovati a Matera   

fabio castori
Cronaca
featured image
Violenza sessuale, foto generica

Fermo 6 aprile 2022 - L’hanno avvicinata per offrirle un passaggio in auto, ma le vere intenzioni erano tutt’altre. Infatti l’hanno rapinata e violentata per ore. Lei è riuscita a scappare e a chiedere aiuto ai carabinieri che, con un’indagine lampo, sono riusciti ad identificare e ad arrestare i due autori dello stupro e della rapina. Si tratta di due moldavi di 39 e 34 anni, entrambi clandestini senza fissa dimora.

Tutto è iniziato, nella notte, quando i carabinieri di Porto San Giorgio sono intervenuti lungo la Statale Adriatica, in soccorso di una ragazza che aveva lanciato l’allarme dopo essere stata rapinata della propria borsetta contenente gli effetti personali e il proprio cellulare.
La vittima ha riferito poi ai militari dell’Arma di aver accettato un passaggio, a Porto Sant’Elpidio, da due uomini che viaggiavano a bordo di un’utilitaria di colore bordeaux. Nel corso del tragitto, la giovane era stata trattenuta, con violenza, all’interno della vettura, contro la sua volontà ed abusata sessualmente a lungo da entrambi i malviventi, dopodiché era stata rapinata.

Nel corso di una breve sosta effettuata dai due violentatori presso una stazione di servizio per effettuare il rifornimento di carburante, la vittima è riuscita a scendere dall’auto e da fuggire attraverso i campi circostanti, favorita anche dal buio. A quel punto i due malviventi hanno deciso di riprendere il viaggio, allontanandosi velocemente dal luogo.
I carabinieri intervenuti in soccorso della ragazza, dopo aver raccolto le prime informazioni utili per l’attivazione delle indagini, hanno fatto trasportare la vittima al pronto soccorso di Fermo per le cure e per la valutazione delle violenze subite.
In campo sono scesi anche gli uomini dell’Arma di Porto Sant’Elpidio, unitamente a quelli di Fermo.

Gli immediati accertamenti posti in essere dal pool investigativo hanno consentito di individuare in poche ore l’auto utilizzata dai due malviventi, rilevandone anche la targa. Nella mattinata i carabinieri della sezione radiomobile e della sezione operativa del Norm della Compagnia di Matera, hanno intercettato la vettura segnalata che viaggiava in direzione sud.
All’alt dei militari i due malviventi hanno tentato la fuga per sottrarsi al controllo ma, dopo un breve inseguimento, il veicolo è stato bloccato e i due malviventi arrestati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?