FABIO CASTORI
Cronaca

Colpo da 15mila euro al negozio Tim, è caccia a quattro uomini incappucciati

Sono entrati in azione a Porto San Giorgio. Indaga la polizia: potrebbe essere la stessa banda che ha agito a Petritoli e ad Altidona sempre in attività di dispositivi elettronici

I ladri in azione

I ladri in azione

Porto San Giorgio (Fermo),17 febbraio 2024 - In quattro, incappucciati, hanno forzato la porta d’ingresso con un grosso piede di porco e, una volta dentro, hanno fatto razzia di tutti i cellulari e di altri accessori. Ancora un colpo della banda che, da qualche settimana, stata prendendo di mira attività che commerciano in dispositivi elettronici. Questa volta è toccato al negozio Tim di Porto San Giorgio, situato lungo la Statale Adriatica in zona Borgo Rosselli, nella zona sud della città.

Approfondisci:

Maxi furto al centro commerciale, la banda colpisce in 5 minuti: il video

Maxi furto al centro commerciale, la banda colpisce in 5 minuti: il video

I banditi sono entrati in azione poco dopo l’1,30 ed hanno agito in modo fulmineo. Giunti davanti al negozio, hanno forzato la porta d’ingresso con un grosso piede di porco e, una volta all’interno dei locali, hanno preso di mira le vetrinette espositive con dentro smartphone e accessori di telefonia. I componenti della banda, in pochi minuti, hanno sfondato le bacheche e hanno trafugato decine di costosi telefoni di ultima generazione, per un ammontare che al momento si aggira intorno ai 15mila euro. Con un’azione fulminea e con il favore dell’oscurità i ladri, dopo aver caricato il bottino sul mezzo utilizzato per il colpo, sono ripartiti e hanno fatto perdere le loro tracce.

A fare l’amara scoperta, poche ore dopo, sono stati i dipendenti che si sono recati in negozio per l’apertura mattutina: davanti ai loro occhi c’era la porta con i segni dell’effrazione, migliaia di frammenti di vetro sul pavimento e i contenitori dei cellulari completamente vuoti. Uno dei dipendenti ha subito allertato la polizia, che è immediatamente intervenuta sul posto per i rilievi del caso. Gli investigatori della questura hanno anche acquisito le immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza e hanno constatato che ad agire sono stati quattro uomini incappucciati, fuggiti poi a bordo di un’auto bianca.

Molto probabilmente si tratta degli stessi che nei giorni scorsi hanno messo colpito a Petritoli e ad Altidona. Anche quella volta ed essere stati presi di mira erano stati negozi di elettrodomestici e telefonia.