MARCELLO IEZZI
Cronaca

Fermo, giovane travolto dal treno: linea ferroviaria interrotta. Giornata di ritardi e disagi

Sono state ore complicate per i viaggiatori sulla tratta Adriatica, la vittima pare non sia stata vista dal macchinista. L’uomo non aveva con sé documenti e non è stato ancora identificato dalla polizia

Sul luogo della tragedia sono intervenuti dirigenti e personale della polizia ferroviaria  e di Stato  ma anche  il medico legale

Sul luogo della tragedia sono intervenuti dirigenti e personale della polizia ferroviaria e di Stato ma anche il medico legale

Fermo, 15 giugno 2024 – Giornata complicata per i viaggiatori sulla linea ferroviaria Adriatica tra San Benedetto e Bologna a seguito di due disgrazie accadute oggi, la prima a Cesena, in mattinata e la seconda in località Ponte Nina in comune di Campofilone dove sui binari, nel primo pomeriggio, è stato trovato il corpo senza vita di un uomo piuttosto giovane che non aveva con se i documenti. Il traffico ferroviario è stato bloccato dalle 11,53 quando è scattato l’allarme.

Tutti i convogli in transito sono stati fermati nelle stazione della costa ed hanno accumulato ritardi fino a due ore. Il treno 8803 Milano- Bari è stato bloccato nella stazione di Civitanova Marche dalle 12,22, l’intercity Lecce-Bologna in quella di San Benedetto dalle ore 12,20.

 Cinque treni dell’alta velocità e sette intercity hanno accumulato quasi due ore di ritardo, alcuni regionali sono stati cancellati. Sul luogo della tragedia sono intervenuti dirigenti e personale della polizia ferroviaria di San Benedetto e del compartimento ferroviario di Ancona, la polizia di Stato di Fermo e il medico legale che è stato accompagnato sul posto, verso le ore 14, dal personale della polfer.

Tutte le indagini vengono coordinate dalla Procura della repubblica di Fermo che ha autorizzato la rimozione dei resti dell’uomo per accelerare la ripresa della viabilità dei treni che si è normalizzata intorno alle ore 16. La salma dell’uomo è stata composta nell’obitorio dell’ospedale di Fermo e messa disposizione dell’autorità giudiziaria che nelle prossime ore disporrà la ricognizione cadaverica per gli accertamenti di legge.

Gli investigatori hanno lavorato fino a sera per cercare di dare un nome alla vittima che al momento non è stata ancora identificata. Le indagini cercano anche di capire quale convoglio in transito, in quella fascia oraria, ha travolto l’uomo, poiché sul posto non è stato trovato alcun treno fermo sui binari, segno che la vittima non è stata vista dal macchinista. Nella mattina un’altra tragedia si è consumata a Cesena dove si è tolta la vita, facendosi travolgere da un treno una giovane donna senza fissa dimora. Anche in questa circostanza i treni da e per Bologna sono stati fermati ed hanno accumulato notevoli ritardi. Appena qualche ora dopo, quando il traffico ferroviario si stava normalizzando, la tragedia di Campofilone ha nuovamente paralizzato la viabilità ferroviaria.