Giuliano De Minicis
Giuliano De Minicis

Montappone (Fermo), 13 maggio 2020 - Mondo dell’imprenditoria e della cultura in lutto. Si è spento Giuliano De Minicis, aveva 65 anni. Il pubblicitario, ideatore e coordinatore di eventi è stato colto da un malore, probabilmente un infarto, ieri sera mentre stava giocando a tennis al Centro Sportivo di Ponterio a Trecastelli. A nulla è servito l’immediato intervento dei sanitari che al loro arrivo, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Proprio ai sanitari che nel pieno dell’emergenza Coronavirus, aveva rivolto il suo ultimo impegno: in collaborazione con l’azienda Crealia, aveva prodotto dei fiori che non appassiranno mai, destinati a medici, oss e infermieri. È stato componente di Commissioni Culturali e responsabile di progetti formativi.

Era Art director e titolare della "Dmp Concept" azienda, con sede a Senigallia, che ha realizzato progetti di comunicazione integrata, multimediali e web per molteplici enti pubblici e società private. Docente in moduli didattici e formativi sulla comunicazione e la grafica pubblicitaria. Era inoltre direttore artistico e ideatore del Museo del Cappello di Montappone.

De Minicis, che viveva con la moglie a Marotta nel quartiere di Piano Marina, ha anche curato numerose pubblicazioni e video promozionali legati al territorio di Senigallia. La terribile notizia si è diffusa in città nella tarda serata e la tragica notizia è stata confermata poco dopo dagli amici più cari. Una città incredula per la perdita di quell’uomo che grazie all’estro e alla professionalità era riuscito a diventare un’icona del settore. Tanti del designer, della grafica pubblicitaria e del marketing. Molto conosciuto anche a Fermo dove era nato 65 anni fa e dove tornava spesso per lavoro.