Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Gli studenti del Montani costruiscono un aereo ultraleggero

Il progetto in collaborazione con l’aeroclub Picenum si svolge nei locali dell’aviosuperficie Cesare Rossi

Un aereo da costruire per intero, per imparare i segreti del volo. È il compito su cui si stanno cimentando i ragazzi dell’istituto Montani in collaborazione con l’aeroclub Picenum, per arrivare alla costruzione di un velivolo ultraleggero. L’aereo viene montato presso i locali dell’aviosuperficie "Cesare Rossi" di Montegiorgio da un team composto da studenti del triennio di Conduzione del mezzo aereo e di Meccanica, sotto la supervisione di docenti, tecnici, esperti di settore e piloti. L’attività che rientra nell’ambito di un progetto PON finanziato dal Fondo Sociale Europeo si è sviluppata attraverso fasi che spaziano dallo studio dei disegni all’illustrazione delle tecniche di costruzione strutturale per arrivare quindi all’assemblaggio vero e proprio delle diverse componenti. Il kit "Trail", acquistato nel 2020 dal Montani con il sostegno della Fondazione Carifermo, è prodotto dall’azienda italiana Nando Groppo. Si tratta di un velivolo Tandem, certificato dagli enti aeronautici tedesco e inglese che ha la caratteristica di avere ali facilmente ripiegabili per poter essere trasportato e hangarato più facilmente; è configurato con carrello ma può essere equipaggiato anche con galleggianti o sci per poter operare sull’acqua o su superfici innevate. Necessita di appena 100 metri per decollare o atterrare e raggiunge la velocità di 200 km orari. Per poter completare l’aereo sono però necessarie strumentazioni di bordo che verranno in parte realizzata degli studenti del corso Elettronica e di un motore da 100 CV.

Entusiasmo da parte degli studenti e favorevole accoglienza da parte delle famiglie per l’opportunità offerta dall’Istituto e già si discute su chi potrà partecipare al collaudo e volare per primo. Infatti, sempre nell’ambito della collaborazione tra il Montani e l’Aeroclub Picenum è prevista la possibilità, per gli studenti interessati, di conseguire l’abilitazione al volo già dai 17 anni. Spiega la dirigente Stefania Scatasta: "C’è una soddisfazione generale per questo progetto di sperimentazione che supporta conoscenze teoriche e motivazione dei ragazzi, collaborazione e crescita sinergica per il Montani e il territorio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?