Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Gramegna: confronto con le associazioni

Una città da vivere a piedi, dal lungomare alla parte alta, passando per il centro. Una città sicura, attenta ai bisogni di chi la abita. Una città aperta al turismo e alla socialità. Ha delineato così il futuro di Porto San Giorgio il candidato sindaco Francesco Gramegna. L’ha fatto durante l’incontro con le associazioni di categoria. Viabilità e parcheggi, sicurezza e Piano del porto i temi posti da Cna, Confartigianato e Confcommercio: “Nel nostro programma elettorale – ha spiegato Gramegna – è prevista una variante al Piano regolatore per adibire a parcheggio alcune aree della città”. Scalo ferroviario e piazza Gaslini, ex Collegio dei ferrovieri, Rocca Tiepolo ed ex ospedale le aree dove sorgeranno i nuovi stalli; “Andremo a recuperare i parcheggi persi con la realizzazione della pista ciclabile, che ha reso il lungomare centro sicuro per ciclisti, pedoni e automobilisti”, le parole di Gramegna. Per l’estate, intanto, grazie a una convenzione con la Steat, un bus-navetta collegherà i parcheggi del grattacielo, a nord, e quelli adiacenti al porto, a sud, con il centro: “per tornare a vivere la città a piedi”. Soprattutto nei giorni di festa. L’idea, infatti, è di creare anche alcune zone pedonali, in modo da renderle fruibili in sicurezza attraverso percorsi dedicati che andranno dal lungomare alla parte storica della città, attraversando il centro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?