Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 ago 2022
3 ago 2022

"Grandi eventi C’è un’area a Capodarco"

3 ago 2022

"Fermo potrebbe averlo uno spazio per i grandi eventi. C’è un luogo tutto naturale che diventerebbe un’arena a cielo aperto, per concerti grandi come il Jova beach party e senza dare fastidio a nessuno". La segnalazione è di Luigino Cintio che già parlava della questione diversi anni fa, da consigliere comunale. La zona è quella nota con il nome Alberelli, sotto Capodarco, un’ex cava che ha un grande margine di manovra: "Da consigliere avevo portato avanti questa possibilità – spiega Cintio – si tratta di una enorme spianata che un tempo era una cava, di proprietà di un privato con cui però si potrebbe raggiungere un accordo. I continui prelevamenti di argilla hanno di fatto spianato la collina che c’era. Quello spazio si trova a nord est di Capodarco lungo la strada comunale Casciotta, oggi c’è una conca che può essere riqualificata tanto da diventare un teatro all’aperto per almeno 10 o 15 mila persone". Un bosco mediterraneo, spiega Cinti che sarebbe anche un filtro acustico per i concerti, si potrebbe chiamare Teatro Parco, con le gratinate, fatte di tufo e di prato, magari con qualche servizio, un bar di legno, con tanti spazi per i parcheggi a disposizione: "Ci sono anche numerosi casolari abbandonati intorno che potrebbero diventare strutture di accoglienza, per fattorie didattiche, per la piccola agricoltura, per l’agriturismo e tutti lavorerebbero. Tra l’altro è a due passi dal mare, dunque anche le strutture lungo la costa sarebbero avvantaggiate da questa situazione. È un progetto che anche alcune associazioni ambientaliste hanno portato avanti, all’epoca se n’è parlato poco, non c’era molta attenzione ad argomenti del genere. Oggi c’è una sensibilità diversa e credo che si potrebbe facilmente accedere a dei finanziamenti comunitari che permetterebbero di valorizzare un luogo abbandonato, un peccato vederlo andare in rovina così, senza nessuna progettualità né prospettiva". Un luogo che nessuno può vantare, uno spazio verde immenso e adatto a show come quello di Jovanotti e qui sì che non darebbe fastidio a nessuno e davvero sarebbe lontano anni luce dal fragile habitat dell’ormai famosissimo fratino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?