Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

"Gruppo Tod’s, primi mesi 2022 molto buoni"

Assembea degli azionisti, il presidente Della Valle fa il punto: "Aspettiamo di capire che impatto potrà avere la guerra". Scannavini nel Cda

Diego Della Valle
Diego Della Valle
Diego Della Valle

Nell’assemblea degli azionisti del Gruppo Tod’s per l’approvazione dei risultati dell’esercizio 2021, il presidente Diego Della Valle ha definito ‘molto buono’ l’andamento dei primi due mesi dell’anno dei marchi Tod’s, Hogan, Roger Vivier e Fay ma "aspettiamo ora di capire che impatto potrà avere la guerra tra Russia e Ucraina e i segnali che arrivano dalla Cina sul fronte del Covid". D’altra parte, in Greater China, nel 2021, il Gruppo ha avuto ricavi in doppia cifra (+45,8%). In realtà, pur essendo difficile prevedere le implicazioni future della situazione bellica, Della Valle sottolinea che "al momento non si intravedono conseguenze significative sui risultati dell’esercizio 2022. Il Gruppo non ha negozi diretti in Russia e Ucraina e l’esposizione complessiva a questi due Paesi è ben inferiore all’1% dei ricavi consolidati".

Diverso l’approccio al discorso relativo all’aumento dei costi di produzione e logistica, anche se Della Valle non si dichiara particolarmente preoccupato: "Stiamo monitorando e supportando tutta la filiera produttiva – afferma nella lettera agli azionisti – che in questo momento sta sostenendo costi inaspettati, non ultimo l’aumento di quelli delle materie prime". Un incremento, in parte ulteriormente influenzato dalla guerra, che fa prevedere delle ripercussioni "ma non eccessivamente rilevanti sulla redditività del Gruppo" tranquillizza tutti mister Tod’s.

Intanto, ieri, l’assemblea ha approvato, a maggioranza, il bilancio 2021 (fatturato pari a 883,8 milioni di euro, in crescita del 38,7% rispetto al 2020) ha deliberato di coprire la perdita dell’esercizio, pari a 13milioni, con l’utilizzo della riserva straordinaria e ha autorizzato il l Consiglio di amministrazione all’acquisto di azioni proprie per una durata di 18 mesi, per l’importo massimo del 20% del capitale. Il Consiglio di amministrazione, infine, è stato anche integrato con la nomina di Michele Scannavini.

Già presidente dell’Ice, Scannavini ha gestito business ed organizzazioni soprattutto nel settore del lusso; è stato amministratore delegato di Fila, ha lasciato l’Italia ed è entrato in Coty (società attiva nel settore dei profumi e cosmetica) e ora entra a pieno titolo nel Gruppo Tod’s come amministratore della società. Obiettivi che si pone Della Valle nell’immediato futuro: "Ci concentreremo sul massimo valore patrimoniale che possiamo dare ai singoli marchi e, dunque, al Gruppo Tod’s e faremo tutto quello che è necessario, senza trascurare investimenti indispensabili".

Marisa Colibazzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?