Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

I ragazzi del liceo scientifico vincono il ’Torneo della disputa’

La sfida finale, di livello regionale, ha visto la vittoria del liceo scientifico Onesti con loro anche i legali
La sfida finale, di livello regionale, ha visto la vittoria del liceo scientifico Onesti con loro anche i legali
La sfida finale, di livello regionale, ha visto la vittoria del liceo scientifico Onesti con loro anche i legali

Un pensiero di Papa Francesco, per parlare di lavoro, di futuro, della tecnologia che toglie umanità. È stato questo il punto di partenza del torneo della disputa, il progetto dell’ordine degli avvocati di Fermo, per educare i ragazzi alla capacità della retorica, secondo le indicazioni di Cicerone, alla forza della logica, come Aristotele, e all’arte di avere ragione di Schopenauer. Nei giorni scorsi, al tribunale di Fermo, la sfida finale, di livello regionale, che ha visto la vittoria del liceo scientifico Onesti, secondo le indicazioni della giuria composta dal presidente dell’ordine, Stefano Chiodini, insieme con le avvocate Fabiana Screpante e Barbara Toce.

Secondo posto per l’Istituto Fazzini Mercantini di Grottammare che ha preso parte all’iniziativa coinvolgendo gli studenti di due classi, il quarto e il quinto dell’indirizzo Turismo. Terzo posto per il liceo delle scienze umane Annibal Caro con i ragazzi che pure si sono dimostrati agguerriti e preparati. Un torneo vissuto come una sfida di calcio, a triangolo, a ritmi serrati e con grande entusiasmo da parte di tutti.

"Un’esperienza preziosa per i ragazzi che hanno familiarizzato con una nuova modalità di confronto, centrata su logica argomentativa e rispetto delle idee altrui, e hanno avuto modo di relazionarsi e competere positivamente con studenti di altre scuole", spiegano i dirigenti delle scuole coinvolte nel progetto, coordinato dall’avvocata Alessia Capretti che insieme con altri quindici colleghi, è stata nelle scuole del territorio, a preparare i ragazzi per le sfide, tutti insieme hanno mostrato ai ragazzi come affrontare una sfida di parole, un confronto serrato ma assolutamente civile. Si può dire che hanno vinto tutti i ragazzi partecipanti e infatti alla fine dell’evento, a cui ha preso parte anche una rappresentanza della Prefettura e il presidente del tribunale Bruno Castagnoli, oltre al sindaco Calcinaro, ci sono stati premi e gadget per tutti i partecipanti, anche quelle eliminate nelle fasi precedenti, l’Itet Carducci Galilei, il Montani e l’Urbani di Porto Sant’Elpidio.

I vincitori dovranno adesso affrontare la sfida nazionale con scuole di tutta Italia, per i ragazzi fermani l’appuntamento con il torneo è per il prossimo anno, con la stessa appassionata partecipazione dimostrata quest’anno.

a. m.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?