Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

I volontari della Cri sempre in prima linea

L’8 maggio è stata la Giornata Mondiale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. È un’occasione per festeggiare i 98 milioni di volontari che hanno deciso di seguire i Principi della Croce Rossa in tempo di pace e in tempo di guerra; in Italia sono più di 150.000. Il comitato di Fermo è uno dei primi istituiti sul territorio nazionale; con due delegazioni presenti nei comuni di Grottazzolina e Monterubbiano. Per l’occasione sono state consegnate ai bci dei comuni, dove sono presenti le sedi, la bandiera della Croce Rossa. La presidente del Comitato di Fermo Ludovica Lignite spiega che "L’8 maggio è per noi una data molto importante, un compleanno che ci ricorda le nostre origini, ma che ci rende sempre più consapevoli della nostra appartenenza a questo grandissimo Movimento. Il mio grazie va a tutti i volontari che ogni giorno con orgoglio indossano questa divisa consapevoli del suo grande valore e dei principi che rappresenta". In questi giorni gli istruttori cri sono impegnati nella formazione, sulle tecniche di primo soccorso, rivolto agli studenti dell’istituto comprensivo Pagani di Monterubbiano. Formazione che si affianca a quella che si sta svolgendo nell’ambito del progetto della ’Città cardioprotetta’ che ha già visto coinvolti i membri della contrada Fiorenza e, nei prossimi giorni, di commercianti di piazza del Popolo in vista dell’installazione di un defibrillatore di accesso pubblico. I volontari fermani, inoltre, prestano quotidianamente servizio trasposto infermi, trasporto dei dializzati, la consegna dei pasti alle famiglie bisognose e all’emporio solidale con la distribuzione costante di generi di prima necessità.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?