Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Il progetto per parco e villa Baruchello

Gli amministratori stanno mettendo mano alla struttura utilizzando il famoso milione di euro di fondi ministeriali

22 giu 2022
Parco e villa Baruchello
Parco e villa Baruchello
Parco e villa Baruchello
Parco e villa Baruchello
Parco e villa Baruchello
Parco e villa Baruchello

Tanto è bella da vedere la Villa Baruchello, tanto è affascinante e imponente il parco che la caratterizza, nonostante versi in pessime condizioni dopo anni di mancati interventi, anche drastici sull’enorme patrimonio arboreo che vi è custodito. E’ su questo parco che gli amministratori stanno mettendo mano, utilizzando il famoso milione di euro di fondi ministeriali assegnati di circa 5 anni fa e destinato proprio alla riqualificazione di tutta quell’area, villa compresa. Trattandosi di una vegetazione sulla quale da anni non si mette mano con potature e trattamenti vari, l’intervento che si va a realizzare si presenta piuttosto corposo tanto che sono previsti abbattimenti o rimozioni di numerosi esemplari di piante, perché ammalorate, o perché c’è il rischio che si schiantino a terra o per spostarle in altri punti del parco. Lungo il viale d’ingresso si prevede l’eliminazione dei 12 esemplari di leccio presenti ai bordi della strada, a causa delle discutibili condizioni di stabilità strutturale e dello stato fitosanitario fortemente compromesso.

Al loro posto, il progetto prevede la messa a dimora di lecci ma fatti crescere come cespugli per formare due siepi alte fino a 2 metri e intervallate da 12 esemplari di alto fusto di circa 2 metri. Nell’area della fontana, da dove si accede al parco vero e proprio, saranno abbattuti o rimossi 10 alberi (platano, pino, palma, lauro e altri) per fare posto a un tappeto erboso e alla ripiantumazione di 11 cipressi. Oltre a questo, il progetto prevede nell’area giardino, la rimozione di altri alberi, salvando solo una pianta d’arancio, una palma americana e un pittosforo. Le restanti essenze (per circa 20-25 esemplari di specie diverse) saranno rimosse o spostate. Via le specie arbustive e i cespugli non censiti per procedere a una trasformazione totale dell’ambiente con nuove piantumazioni, compresi 12 cipressi collocati a gruppi di tre ai quattro angoli del giardino. Nell’aranceto si prevede la messa a dimora di 18 essenze di arancio e la ripiantumazione di viti rampicanti sul pergolato. Nell’area giochi sarà necessario abbattere 6 pioppi bianchi, una palma ormai secca a causa del punteruolo rosso, altri 15 alberi d Ailanto, nella zona del bosco, sono necessari abbattimenti di 3 lecci, la rimozione di due tronchi schiantati a terra, interventi di potatura e verifica delle condizioni di 10 cedri, 6 lecci, un ligustro, un’acacia e un tiglio.

Marisa Colibazzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?