Il territorio abbraccia Quarta

Cerimonia per la pensione del maresciallo dei carabinieri

Il territorio abbraccia Quarta

Il territorio abbraccia Quarta

"Un grazie per l’impegno, la passione e l’attenzione dedicati alle nostre comunità". Questo il contenuto della targa firmata dai sindaci dei Comuni di Petritoli, Monte Vidon Combatte, Monte Giberto e Ponzano di Fermo, consegnata al maresciallo dei carabinieri Zenobio Pio Quarta comandante della stazione di Petritoli, durante la cerimonia di saluto per il suo congedo dall’Arma, per sopraggiunti limiti di età. Alla cerimonia sono intervenute le massime autorità provinciali dell’Arma rappresentata dal colonnello Troiani, i tenenti colonnelli Gismondi e Boccolini, i comandanti ed ex comandanti delle stazioni limitrofe. Con loro i sindaci dei Comuni di competenza della stazione e tantissima gente, stretta nell’abbraccio di saluto e ringraziamento al comandante. 39 anni di servizio di cui 32 a Petritoli, hanno fatto del maresciallo Quarta un uomo stimato e apprezzato quale persona che ha incarnato i principi dell’Arma dei carabinieri, riconducibili alla fiducia nella sicurezza pubblica mai disgiunta dalla concreta vicinanza alla gente. "La cerimonia – ha detto il sindaco di Petritoli Pezzani – è il ringraziamento al maresciallo, presenza fondamentale nella coesione sociale del territorio". Stessa manifestazione di stima è stata espressa dai sindaci Palmucci, Iacopini e Massucci. "Ringrazio le comunità che mi hanno accolto e Petritoli che ha permesso di crescere i miei figli. Dico grazie ad ognuno di voi – ha detto Quarta – come dico grazie all’Arma". Paola Pieragostini