Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 ago 2022
3 ago 2022

"In gommone pronti a salvare i bagnanti"

Quaranta volontari per un servizio in mare che va oltre il tratto di competenza dei bagnini

3 ago 2022
Ad opera del gruppo comunale della Protezione civile
Ad opera del gruppo comunale della Protezione civile
Ad opera del gruppo comunale della Protezione civile
Ad opera del gruppo comunale della Protezione civile
Ad opera del gruppo comunale della Protezione civile
Ad opera del gruppo comunale della Protezione civile

Con l’avvinarsi del Ferragosto diventa massima l’attenzione di tutti i presidi deputati alla salvaguardia della sicurezza di bagnanti e diportisti. Tra i servizi allertati quello di salvataggio in mare espletato dal gruppo comunale della protezione civile di Porto San Giorgio con un gommone: "Il nostro – spiega il coordinatore del gruppo, Luciano Pazzi – è un servizio estremamente utile per la sicurezza dei bagnanti che non riguarda solo Porto San Giorgio, ma un più ampio specchio di litorale Fermano. Il nostro intervento concerne l’ausilio ai natanti in difficoltà e il salvataggio di bagnanti nella zona che va oltre il tratto di competenza dei bagnini di terra. Grazie al lavoro di oltre 40 volontari, il servizio opera previo allerta della Guardia Costiera, con cui siamo in costante contatto". Il mezzo nautico a disposizione è un gommone, con chiglia in VTR lungo 7,50 metri, motore da 220 cv, dotato di collegamento radio con il 118 e la Guardia costiera. L’equipaggio si compone di un pilota, due soccorritori sanitari e due assistenti bagnanti. Presenti a bordo tutte le attrezzature per il primo soccorso.

L’equipaggio, quando non operativo in mare, staziona nei locali comunali del Pic pesca zona pescherecci, un punto di riferimento per quanti operano nell’ambito portuale. "Ci uniamo alle avvertenze della Guardia Costiera – sottolinea Pazzi –, raccomandando ai diportisti di seguire sempre le norme di sicurezza e quelle della navigazione sotto costa, oltre che a controllare con precisione la propria dotazione di bordo, ogni qual volta si decida di uscire in mare".

Quest’anno nei mesi di giugno e luglio il servizio è stato impegnato soprattutto a supporto delle regate dell’associazione ’Liberi nel vento’ a cui è stata garantita la massima assistenza e assicurata anche la presenza di un medico, oltreché dell’equipaggio. Dalla prossima settimana il gruppo della protezione civile aderisce al programma ’Mare Sicuro’ un protocollo stilato con la guardia costiera di cui l’equipaggio sarà a disposizione e a supporto di quelle che sono le attività della stessa guardia costiera: "Ad agosto – conclude il coordinatore – operiamo su loro richiesta per quel che riguarda il pattugliamento, la prevenzione e quant’altro. Saremo collegati con loro per ogni evenienza sia emergenziale che di normale routine. Di supporto in presenza delle emergenze e in assenza facciamo il pattugliamento per la sicurezza".

Silvio Sebastiani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?