Il blitz a Monte Urano,i quattro erano a bordo di una utilitaria
Il blitz a Monte Urano,i quattro erano a bordo di una utilitaria
Una vera e propria baby gang che girava in macchina con una sorta di arsenale probabilmente da utilizzare per mettere a segno qualche rapina. La scoperta è stata fatta dai carabinieri della Compagnia di Fermo, che hanno denunciato un 20enne di Montegiorgio e tre minorenni di Monte Urano di età compresa tra i 16 e i 17 anni. Il blitz è scattato quando una pattuglia dei militari di Sant’Elpidio a Mare, in servizio su Monte Urano, ha intercettato un’utilitaria con a bordo quattro giovanissimi, che si aggiravano per le...

Una vera e propria baby gang che girava in macchina con una sorta di arsenale probabilmente da utilizzare per mettere a segno qualche rapina. La scoperta è stata fatta dai carabinieri della Compagnia di Fermo, che hanno denunciato un 20enne di Montegiorgio e tre minorenni di Monte Urano di età compresa tra i 16 e i 17 anni. Il blitz è scattato quando una pattuglia dei militari di Sant’Elpidio a Mare, in servizio su Monte Urano, ha intercettato un’utilitaria con a bordo quattro giovanissimi, che si aggiravano per le vie del centro con un atteggiamento ritenuto dagli uomini dell’Arma piuttosto sospetto. Al momento del controllo, il nervosismo dei ragazzi ha insospettito ulteriormente i carabinieri in servizio che, decidendo di approfondire, hanno richiesto l’intervento dei rinforzi. Sul posto, quindi, pochi minuti dopo, sono arrivati anche gli uomini della stazione di Monte Urano, del Radiomobile di Fermo e della stazione di Porto Sant’Elpidio. E così hanno proceduto alla perquisizione dei quattro e dell’auto fermata. Anche stavolta il fiuto dei carabinieri è stato premiato. "Infatti – spiega il comandante della Compagnia di Fermo, il tenente colonnello, Nicola Gismondi – la perquisizione accurata del veicolo, del conducente maggiorenne, e dei tre minorenni in sua compagnia, ha restituito un bel bottino, dato che sono stati rinvenuti una pistola a gas con un caricatore in metallo contenente 25 pallini di plastica, priva di tappo rosso, una mazza da baseball in metallo di colore nero, lunga 63 centimetri, un coltello a serramanico della lunghezza di 17 centimetri, 3 capsule di co2 in metallo per alimentare la pistola a gas, una cesoia taglia siepi con bilama da 6 centimetri, un anello tirapugni del tipo ‘noccoliera’ in metallo, trovato al maggiorenne, una confezione di cellophane con all’interno un frammento di sostanza stupefacente tipo hashish, del peso di 3 grammi circa. La perquisizione, però, ha consentito anche di rinvenire altro materiale ‘sensibile’ e che ha consentito di tratteggiare, verosimilmente, la potenziale pericolosità dei giovani fermati, atteso che è stato rinvenuto anche un passamontagna nero in cotone, e due paia di guanti in cotone di colore nero". La perquisizione estesa, poi, alle abitazioni dei quattro giovani, ha consentito di trovare ulteriori due capsule di co2 per la ricarica della pistola a gas recuperata.Per i quattro fermati è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura ed a quella per i minorenni di Ancona, per detenzione abusiva di strumenti atti ad offendere, in concorso. Per il maggiorenne anche quella per porto abusivo di armi.

Fabio Castori