Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

La grande vela arriva in Adriatico

Sono 150 i regatisti ospiti in città per la seconda tappa del circuito internazionale Melges World league

Soddisfazione è stata espressa da amministrazione e organizzatori
Soddisfazione è stata espressa da amministrazione e organizzatori
Soddisfazione è stata espressa da amministrazione e organizzatori

La grande vela firmata Melges approda in Adriatico e sceglie Porto San Giorgio per la disputa della seconda tappa del circuito di regate internazionali Melges World league. Sono 150 i regatanti arrivati nel porto turistico e resteranno fino a domenica non solo regatando ma trovando anche il tempo per visitare la città e il territorio. In conferenza stampa, ieri nello stesso porto turistico, gli organizzatori hanno spiegato che Melges Weorld league è il format di regate a circuito che accoglie sui propri campi di regata in Mediterraneo, Nord America e Giappone tutti i migliori velisti del mondo. Hanno anche reso noto che Melges è il nome della dinastia familiare che in oltre 75 anni di attività ha prodotto alcuni tra i modelli di barche da regata più performanti, belli e di successo. "Dunque – hanno altresì evidenziato – Porto San Giorgio spalanca le porte alle classi Melges, le cui sfide rappresentano un appuntamento prestigioso per il mondo della vela ma al contempo una straordinaria vetrina per il territorio che le ospita ed è reso possibile grazie all’impegno organizzativo Melges Europe, della Marina di Porto San Giorgio e della lega navale italiana che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento nautico, patrocinato dal Comune".

"Il porto torna ad essere protagonista delle attività del territorio con eventi di respiro internazionale che fanno bene alla città e alla provincia, in attesa che con il piano regolatore portuale possa trovare al meglio la sua realizzazione", sottolinea il sindaco Nicola Loira. "Per noi è motivo di orgoglio e soddisfazione che a Porto San Giorgio venga organizzata una tappa di regata così importante", gli fa eco il consigliere regionale, Marco Marinangeli. "Siamo pronti a dare il massimo per offrire condizioni ideali a questo importante evento internazionale", aggiunge Carlo Iommi presidente della Lega Navale; "Offriremo a tutti gli atleti servizi di alto livello e occasioni per conoscere questo splendido territorio e il suo retroterra", parola di Renato Marconi amministratore di Marined. Il massimo impegno perché il tutto avvenga in sicurezza garantisce il comandante del Circomare Cristiano Caluisi: "Essendo alla continua ricerca di nuove location e al contempo di massima qualità ritengo che non poteva esserci scelta migliore pensando a Porto San Giorgio e alle Marche". la chiosa di Luisa Bambozzi presidente Melges Europe.

Silvio Sebastiani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?