La lezione dei campioni In palestra a porte aperte

Sabato Carlo Macchini e altri atleti marchigiani si allenano davanti a bambini e curiosi. E per il futuro Fermo vuole un impianto femminile.

La lezione dei campioni  In palestra a porte aperte
La lezione dei campioni In palestra a porte aperte

Una manciata di secondi ma dentro c’è una vita di impegno, di sacrifici, di medaglie vinte e perse. Si giocano tutto in pochi secondi i campioni di ginnastica, c’è ancora emozione e tanto orgoglio nel guardare le immagini dello scorso aprile, ad Antalya, con la squadra italiana che ha portato a casa la medaglia d’oro e il nostro campione fermano, Carlo Macchini, che è diventato vice campione europeo alla sbarra, proprio grazie a quei pochi secondi. Resta profondamente legato a Fermo Macchini, gira per le scuole a raccontare la storia di un ragazzo normale che però, col talento, l’impegno, il carattere giusto, ha saputo diventare un campione. Una testimonianza, quella per i ragazzi delle scuole, che si arricchisce di un nuovo evento, previsto per sabato pomeriggio a partire dalle 14,30. Alla palestra Appoggetti, che è anche centro federale per la nazionale italiana, ci saranno i dieci atleti marchigiani che fanno parte della nazionale, disponibili per allenarsi a porte aperte: "Dopo il successo ai campionati d’Europa ho pensato che fosse il tempo – racconta Carlo – la Federazione italiana ci ha dato l’ok, vorremmo far conoscere di più un mondo che c’è nelle nostre palestre, che esiste e spesso viene ignorato. E’ per noi un modo per avvicinare la gente comune a questo sport, dai più piccoli, quelli che vorrebbero creare il loro futuro, agli appassionati di sport ma anche a chi lo sport lo segue semplicemente. È un progetto a favore della ginnastica e i ginnasti, ci saranno i 10 ginnasti marchigiani della nazionale, sarà una bella vetrina per la palestra Appoggetti che è centro tecnico federale nazionale per la ginnastica, uno dei centri più importanti in Italia, Fermo per me è casa e avere tutto questo tutto insieme proprio a casa è un dono vero". Con Carlo saranno in palestra Lorenzo Casali, Matteo Levantesi, Mario Macchiati, Paolo Principi, Filippo Castellaro, Tommaso Brugnami, Lay Giannini, Luca Manzaneda, Riccardo Ruggieri, ci saranno anche gli speaker Massimiliano Mecozzi, Denni Trapè e Marco Fortuna. Storico tecnico fermano, oggi nello staff della nazionale è Luigi Peroli che spiega: "Ho la sensazione che a Fermo non ci sia la percezione di quello che i ragazzi hanno fatto in Turchia, dei 6 in squadra nazionale, 4 erano marchigiani e hanno vinto la medaglia d’oro, ci siamo scontrati alla pari con Cina, America, Giappone Inghilterra, è una dimensione straordinaria che vorremmo venisse percepita a Fermo. La nostra realtà viene molto apprezzata all’estero, quest’estate verranno gli atleti tedeschi a fare un collegiale qui in preparazione del mondiale qualificante per le olimpiadi, vorranno venire anche gli inglesi e questo territorio diventa punto di riferimento europeo per la ginnastica, polo di eccellenza. Vogliamo che Fermo ne sia orgogliosa. Abbiamo a Fermo due società di ginnastica quello che ci contraddistingue è che qui da noi i campioni si allenano accanto ai piccoli che li guardano come dei veri punti di riferimento. Il sogno è avere qui anche un impianto per il settore femminile agonistico".

Angelica Malvatani