La ’Tco’s Cup Santape’ dà spettacolo. A Santa Petronilla vince il divertimento

Le finali del più longevo tra i tornei di calcetto studenteschi, quello del liceo scientifico, hanno regalato forti emozioni non solo ai protagonisti in campo, ma anche ai numerosissimi spettatori.

La ’Tco’s Cup Santape’ dà spettacolo. A Santa Petronilla vince il divertimento

La ’Tco’s Cup Santape’ dà spettacolo. A Santa Petronilla vince il divertimento

Grande soddisfazione per gli organizzatori della 15esima edizione della "TCO’s Cup Santape": Michele Bordoni, Alessandro Silla, Marco Pallotti, Marco Marronaro, Riccardo Agnesi, Matteo Pompili, Matteo Tassetti. Le finali del più longevo tra i tornei di calcetto studenteschi ovvero quello del liceo scientifico di Fermo, hanno regalato forti emozioni non solo ai protagonisti in campo, ma anche ai numerosissimi spettatori sugli spalti del campetto di Santa Petronilla, tra i quali il sindaco Paolo Calcinaro e l’assessore Alberto Scarfini, ex alunni dell’istituto. Tantissime le mani e i cuori a battere già nella prima parte della serata di qualche giorno fa, in occasione della finale femminile: in maglia viola il 5 BSP alias Real Madrid, con Martina Annunzi, Giorgia Cardenà, Emma Moreschini, Sofia Luciani, Sofia Santamaria, Anysha Mehdi, Ludovica Serena, Nicole Del Gatto, Benedetta Sandroni, ha avuto la meglio sulle biancoverdi del 5ASA con il punteggio di 4-2, al termine dei tempi regolamentari.

Si è dovuto attendere l’extra time, invece, per incoronare i campioni della finale maschile tra i biancorossi del River Plate ovvero 5CSP e i gialloblu del Boca Juniors del 4CPS che, con Edoardo Panicciá, Alessandro Silenzi, Francesco Ricci, Camillo Pieragostini e Alessandro Marziali (miglior portiere), hanno trovato la vittoria per 3-2 ai calci di rigore. Premi speciali: Alessandro Del Rosso- miglior giocatore; Matteo Santamaria- miglior giovane e Michele Angelini- capocannoniere.

"E’ stato un anno difficile perché il campo è in ristrutturazione – hanno spiegato gli organizzatori – nonostante ciò, grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale e del centro sociale nella persona del signor Spurio, siamo riusciti a risolvere in particolare il problema dovuto al non poter usufruire della struttura della bocciofila. Nonostante l’elevato numero di infortuni dei partecipanti, abbiamo portato a casa una bella manifestazione cui abbiamo voluto introdurre alcune novità come il tema vintage, lotteria e gazzetta della TCO. Un ringraziamento va ai ragazzi e ragazze che sono venuti a sostenere le squadre animando il torneo, alla preside Marzia Ripani e ai numerosi sponsor che hanno fornito un contributo importante per realizzarlo al meglio".

Gaia Capponi