La spaccata allo stabilimento balneare Paradise Beach
La spaccata allo stabilimento balneare Paradise Beach

Lido di Fermo, 6 novembre 2018 - Hanno provato a forzare una porta vetrata e, non riuscendo ad aprirla, si sono scatenati, distruggendola a colpi di piastrelle. Il titolare di un'altra attività vicina, svegliato dal frastuono, ha iniziato a gridare mettendo in fuga i ladri.

E’ accaduto questa mattina, intorno alle 5,30, quando due uomini incappucciati hanno preso di mira lo stabilimento balneare Paradise Beach di Lido di Fermo. I ladri hanno cercato di entrare dalla vetrata che dà sul lato mare, pensando di non esser visti, ma evidentemente, non essendo professionisti e non riuscendo a forzare l’infisso, sono dovuti ricorrere alle maniere forti ed hanno provato ad usare i grossi piastrelloni in cemento della pavimentazione esterna come ariete.

“Il proprietario dell’hotel Lido – racconta la titolare del Paradise Beach, Daniela Borri – ha sentito i rumori ed ha iniziato a gridare contro i due ladri, che a quel punto si sono dati alla fuga su un’auto bluette, un utilitaria, forse una Fiat”. Il furto è stato sventato ma i danni sono stati tanti.

“Non ne posso più – continua la titolare - vengono ogni anno a rubare o comunque lasciano una scia di danni. Ormai è diventata come una tangente da pagare. Lo scorso anno i ladri sono entrati da una finestra e hanno rubato un computer. Diverse volte mi hanno distrutto le vetrate. Sono più i danni che quello che rubano. Questa volta, oltre ai vetri, ci saranno da cambiare anche gli infissi. Hanno anche tagliato i cavi e distrutto la videosorveglianza esterna”.
I ladri infatti, prima di entrare in azione, hanno letteralmente sradicato la telecamera, ma non hanno tenuto conto del sistema di videosorveglianza interno che li ha ripresi mentre cercavano di sfondare la vetrata.

Sul posto è intervenuta la polizia che ha subito avviato le indagini. Il tentativo di furto al Paradise beach arriva a sole 24 ore da quello messo a segno al negozio di abbigliamento La Moda con Amore a Campiglione di Fermo. Anche in quel caso ad entrare in azione erano stati due uomini incappucciati. Non è escluso che possano essere le stesse persone che hanno assaltato lo stabilimento balneare.