Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Manutenzione, pochi interventi sugli edifici

Noi giovani non abbiamo un buon rapporto con la scuola e questa non è una novità, tuttavia da studenti ci sentiamo di dire che le scuole italiane non sono proprio accattivanti. Se infatti pensiamo ai college inglesi o americani siamo distanti anni luce. Per esempio riteniamo che si facciano pochi lavori di gruppo, le attività sportive sono insufficienti, quelle laboratoriali sono scarse e spesso non ci sono spazi e attrezzature adeguati per svolgerle. Secondo noi invece attraverso un’organizzazione più diversificata, fare scuola risulterebbe più interessante e coinvolgente. Pensate che in America gli studenti delle scuole superiori possono personalizzare il proprio percorso di studi. Inoltre consideriamo importante il fattore ‘merito’ in quanto non condividiamo l’idea che bocciare non sia costruttivo o che sia demotivante per lo studente. Secondo noi invece è ingiusto, soprattutto per chi si impegna e fa il proprio dovere, invece succede spesso che gli alunni più meritevoli non si sentano attribuito il giusto riconoscimento. Sentiamo l’esigenza di essere in sintonia con i professori. E’ importante che ci capiscano, ci stiano ad ascoltare, non solo per sentirli più vicini, ma perché attraverso un confronto potrebbero modificare il loro metodo di insegnamento, rendendoci più semplice e piacevole la scuola evitando così che i ragazzi lascino gli studi.

Classe III D

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?