Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 giu 2022

Montegiorgio, ripartono le corse estive all’ippodromo San Paolo

Ventuno appuntamenti dedicati all’ippica, attivi tre punti di ristorazione

3 giu 2022

L’ippodromo San Paolo di Piane di Montegiogio presenta la stagione di corse estive: 21 appuntamenti complessivi dedicati all’ippica e soprattutto l’appuntamento che da decenni cattura l’attenzione del mondo delle corse con la 42esima edizione del Cigt (Campionato italiano guidatori trotto). Il San Paolo da anni è una delle strutture più blasonate e apprezzate a livello nazionale e grazie ai suoi appuntamenti di prestigio riesce a calamitare anche l’attenzione degli appassionati di tutta Europa. Saranno quattro i convegni ippici di giugno, si parte oggi alle 16, poi si tornerà in pista venerdì 10 e le domeniche 19 e 26 giungo. Molto più corposo il calendario di luglio con 9 giornate di corse: venerdì 1, poi di nuovo 8, 10, 15 prima eliminatoria del Cigt, 17, 22, 24 seconda eliminatoria del Cigt e 29 luglio. Saranno invece 8 le gare di agosto: martedì 5, 7 con la semifinale del Cigt, 12, 14, 19, 21 con la finale del Cigt, 26 e 28 agosto. Il Cigt è nato nel 1981 con l’intenzione di spostare l’attenzione degli appassionati dai cavalli ai guidatori e costruire un evento che eleggesse il miglio driver dell’anno. Un inedito a livello mondiale che è divenuta la prima vera competizione per i driver in Italia; poi riproposta anche in Francia, Stati Uniti e nella penisola scandinava. Nell’albo d’oro del Cigt sono incisi i nomi dei guidatori che hanno fatto la storia del trotto italiano e di quelli che la stanno facendo. "Durante le giornate di corsa saranno in funzione tre strutture per la ristorazione – commenta Alessia Mattii, presidente della Sma società che gestisce l’ippodromo San Paolo – perché riteniamo che il territorio abbia bisogno di un centro dove si possano soddisfare i raffinati intenditori di cibi e di vini specialmente con il ristorante Le Terrazze, gli amanti della pizza, i frequentatori di pub, i giovani, che così possono avere un locale sotto casa e chi ha bisogno di fare una pausa pranzo gustosa e veloce. Un luogo dove andare a mangiare con tutta la famiglia, con una area dedicata ai più piccoli, cosicché babbo e mamma possano finalmente cenare tranquilli e godendo di uno spettacolo sportivo".

Alessio Carassai

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?