Porto San Giorgio, da decidere la collocazione della pista di ghiaccio (Zeppilli)
Porto San Giorgio, da decidere la collocazione della pista di ghiaccio (Zeppilli)

Porto San Giorgio (Fermo), 4 novembre 2081 - Il programma delle manifestazioni natalizie è in alto mare, in enorme ritardo rispetto agli anni passati. Non è dato sapere quando si riuscirà a definirlo e quale sarà la sua consistenza per il semplice fatto che nessun fondo è stato ancora stanziato allo scopo e l’assessore al turismo e cultura, Elisabetta Baldassarri, a cui spetta predisporlo, si trova in difficoltà: «Ad oggi non ho risorse – ammette –. In ogni modo, martedì della settimana entrante è in programma una riunione proprio per parlare del cartellone natalizio e di come finanziarlo. E poi il 18 novembre ci sarà la fiera di autunno, i cui introiti in genere vengono destinati al Natale».

Dal canone dei posteggi degli ambulanti e degli espositori che partecipano il Comune introita circa 27.000 euro, di cui 10.000 servono per coprire le spese della manifestazione fieristica. Restano 17.000 euro che sono pochini ma al momento gli unici su cui l’assessore può contare. C’è poi il problema, ancora insoluto, del luogo in cui sistemare la pista di ghiaccio. Il sindaco, Nicola Loira, e la stessa Baldassarri sono per farla montare sul viale della stazione ritenendolo la location più adeguata. Ferocemente contrari i commercianti ambulanti che nei giorni di mercatino posteggiano le bancarelle su quel viale, per cui dovrebbero spostarsi su via Mazzini per fare posto alla pista. Uno spostamento che, secondo gli interessati, danneggia loro gli incassi in un mese come dicembre in cui si svolgono i mercati ambulanti non solo il giovedì ma anche la domenica e quello della domenica prima di Natale sarà no stop dal mattino alla sera.

Quest'anno siccome la domenica prima di Natale, il 23 dicembre, è troppo vicina alla ricorrenza il mercato no stop si terrà domenica 16 dicembre. Gli ambulanti propongono che la pista venga montata, invece che sul viale della stazione, all’arena Europa: «Il sito lo decideremo la settimane che viene – dice la Baldassarri -: l’allestimento dell’impianto pone un problema di natura tecnica sulla cui soluzione si sta ragionando». Gli eventi che di sicuro faranno parte del cartellone sono il mega presepio nella chiesa del Crocifisso, la pista di ghiaccio, l’esposizione delle opere realizzate con i mattoncini della Lego, la festa della Befana, le luminarie e gli addobbi che saranno senz’altro diversi da quelli molto criticati dell’anno scorso, con sdraie, ombrelloni e barche, simboli di una cittadina balneare non certo del Natale.