Orologi preziosi dal mondo, scatta la 36esima mostra mercato

Orologi preziosi dal mondo, scatta la 36esima mostra mercato

Orologi preziosi dal mondo, scatta la 36esima mostra mercato

È uno spazio inedito il cortile del teatro dell’Aquila, un angolo di storia e di cultura, con un paesaggio unico. È la cornice che ospiterà, il 1 e il 2 luglio, la 36esima edizione della mostra mercato degli orologi, un evento organizzato da Stefano Castori, capace di attirare in città i più grandi collezionisti non solo italiani. Una manifestazione che ha il supporto di tanti, a partire dall’amministrazione comunale, la Camera di commercio, la Cna, il Consiglio regionale rappresentato da Marco Marinangeli che parla di una manifestazione che consente di portare fuori dai nostri confini l’immagine della regione e del territorio. E ancora, la Carifermo rappresentata da Juri Di Tullio: "Per noi si tratta di un rapporto ormai consolidato, la banca locale è attenta alle iniziative che possono creare interesse al territorio. Il collezionismo di valore ha una capacità attrattiva importante, quest’anno siamo in una location speciale, rende ancora più preziosa questa esperienza, siamo felici che ci siano ancora forze che spingono questa promozione". Andrea Caranfa della Cna parla di un connubio consolidato: "Non si poteva mancare, il collezionismo è promozione turistica, si valorizzano i piccoli artigiani e le loro produzioni di eccellenza che da soli non riuscirebbero a promuovere. Sarà un momento di grande visibilità e per questo portiamo anche il supporto del presidente Gino Sabatini della Camera di Commercio delle Marche". Un evento che porta turismo, cultura e commercio, sottolinea Castori: "E’ una storia che teniamo viva con entusiasmo, sottolinea Castori, abbiamo creato itinerari nei centri storici e nei comuni, seguendo i campanili e gli orologi storici, abbiamo riparato il campanile interno del cortile del convento dei frati, al liceo classico, abbiamo ristrutturato l’orologio di piazza che avrà bisogno di una nuova attenzione. La mostra porta tutto questo". La piazza avrà bar e locali aperti