Parcheggi e mercato: incontro coi commercianti

Rumori molesti e convivenza dei locali pubblici del centro con i residenti tra i temi discussi. L’assessore Bracalente: "Bisogna conciliare le esigenze".

E’ stato un primo incontro piuttosto proficuo quello che l’amministrazione del sindaco, Massimiliano Ciarpella, ha avuto con una nutrita rappresentanza di commercianti del centro città, aderenti all’associazione Vivi il Centro e ‘Gli Amici di Cesare’ (attività del food di via Cesare Battisti) in cui sono state affrontate diverse problematiche che toccano il settore, dai parcheggi, ai futuri utilizzi del mercato coperto una volta riqualificato, passando inevitabilmente per i rumori molesti e la non sempre facile convivenza dei locali pubblici del centro con i residenti. "Abbiamo spiegato – riferisce l’assessore al commercio, Maria Laura Bracalente – che questa problematica è presente all’amministrazione e che, insieme al consigliere Giorgio Marcotulli, stiamo lavorando a una revisione del regolamento acustico, concentrandoci in questa fase sui piccoli intrattenimenti, sempre prendendo come punto di riferimento il regolamento regionale". E’ stata avanzata la possibilità di modulare orari e rumori "in modo tale da conciliare le esigenze delle attività con quelle dei residenti". Non solo. "Per gli eventi più importanti, abbiamo pensato di coinvolgere tecnici abilitati per l’acustica, per effettuare delle misurazioni sulle posizioni strategiche migliori di palchi e casse, sempre nell’intento di abbattere il più possibile i disagi per i residenti e consentire alle attività di organizzare momenti di festa e musica". Ovviamente, l’amministrazione è pronta a fare la sua parte, ma è necessario che anche le attività facciano la loro parte in termini di pulizia e decoro durante e post eventi. "Loro lo fanno già, ma hanno affermato di essere pronti a fare di più, magari mettendo del personale specifico per garantire il giusto decoro dei luoghi in modo tale che, al mattino, i residenti trovino tutto più pulito". Un modo come un altro per dimostrare buona volontà e cercare di venire gli uni incontro alle esigenze degli altri per una sana convivenza, in cui siano banditi i conflitti. "La prossima settimana, torneremo ad affrontare questo argomento con gli ‘Amici di Cesare’ in un incontro specifico con loro" la puntualizzazione finale dell’assessore Bracalente.

Marisa Colibazzi