Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

"Paxlovid in farmacia, siamo pronti"

Il medicinale per la cura domiciliare del Covid-19 è disponibile e basterà la ricetta senza costi per il cittadino

Marco Meconi, vicepresidnte di. Federfarma
Marco Meconi, vicepresidnte di. Federfarma
Marco Meconi, vicepresidnte di. Federfarma

Il Paxlovid, farmaco per la cura domiciliare del Covid-19, può essere ritirato nelle farmacie senza costi a carico per il cittadino. Questo è quanto emerge da una nota emanata dal ‘Settore assistenza farmaceutica protesica dispositivi medici’ dell’Agenzia regionale sanitaria. Da giovedì scorso, infatti, anche i medici di medicina generale possono prescrivere il trattamento del Covid 19 lieve moderato nei soggetti a rischio non ospedalizzati. Per avere il farmaco basterà presentare in farmacia la ricetta emessa dal proprio medico. Il Paxlovid è indicato per pazienti adulti che non necessitano di ossigenoterapia supplementare e che sono ad elevato rischio di progressione severa come ad esempio pazienti affetti da patologie oncologiche, malattie cardiovascolari, diabete mellito non compensato, broncopneumopatia cronica e obesità grave. Il trattamento deve essere iniziato il prima possibile e comunque entro cinque giorni dall’insorgenza dei sintomi. "La cura domiciliare del Covid è fondamentale – commenta l’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini – e permette al nostro sistema sanitario di tornare alla normalità". "La disposizione della distribuzione del farmaco nelle farmacie – commenta Andrea Avitabile presidente Federfarma Marche – è la conferma della fiducia delle istituzioni riposta nelle farmacie stesse ed il riconoscimento per l’impegno profuso nel lungo periodo pandemico". Il ritiro del farmaco in farmacia, mette ancora una volta l’accento sul ruolo strategico rivestito dalle farmacie, nella complementarietà del servizio sanitario volto a fronteggiare il Covid e rivolto al cittadino, espresso con vicinanza e professionalità. "Il primo corso di formazione riservato ai farmacisti per la distribuzione del Paxlovid sarà disponibile dalla prossima settimana – commenta Marco Meconi della farmacia Lunerti Meconi di Altidona e vice presidente Federfarma Marche – seppur la formazione non sia obbligatoria, riteniamo importante essere preparati davanti al contesto epidemico che ci chiede di essere un punto di riferimento per i cittadini e come tale è obbligo etico e professionale saper fornire risposte e chiarire eventuali dubbi in merito all’assunzione del farmaco. Per il ritiro di Paxlovid in farmacia si dovrà esibire la ricetta medica. Da qui seguirà la richiesta alla distribuzione ospedaliera e nell’arco di qualche ora il farmaco sarà ritirato dal paziente in farmacia. Un servizio importante e fornito a titolo gratuito – conclude Meconi – che permette di agire con tempestività nel trattamento della terapia Covid domiciliare a dimostrazione del grande senso di responsabilità delle farmacie nei confronti della collettività".

Paola Pieragostini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?