Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Piane di Falerone ricorda il partigiano Osker Nemec

In occasione del 78° anniversario della sua morte, domenica alle 10 a Piane di Falerone si terrà la cerimonia di commemorazione del partigiano sloveno Osker Nemec. L’iniziativa è stata promossa da un gruppo di cittadini faleronesi, costituitisi in comitato spontaneo, convinti nell’alto valore che la Resistenza ha avuto nella lotta di liberazione dell’Italia al nazifascismo e sicuri che questo patrimonio storico e sociale debba essere tramandato alle giovani generazioni. Per questo motivo a Piane di Falerone, esiste una viale del Partigiano, in ricordo di un giovane sloveno, nativo di San Pietro di Gorizia ucciso a seguito di uno scontro a fuoco tra partigiani e fascisti avvenuto il 6 maggio 1944. Oskar Nemec, di 16 anni e mezzo, quel giorno si trovava insieme al partigiano faleronese Mario Celi, mentre stavano controllando i documenti dei sei occupanti del camioncino, Oskar venne colpito alle spalle mentre Mario Celi fu ferito a un braccio. Nel luogo dove il partigiano è stato ucciso, il 6 maggio del 1945 i cittadini faleronesi posero una lapide commemorativa. La lapide che nel corso degli anni si è scolorita ha spinto il Comitato a ristrutturarla e riqualificazione l’area con il patrocinio del Comune. Alla cerimonia interverranno: il sindaco Armando Altini, il presidente dell’Anpi di Fermo Paolo Scipioni, lo storico della resistenza Andrea Martocchia ed il presidente dell’Isml di Fermo Sergio Bugiardini. Inoltre è stato ritrovato l’atto di morte di Osker Nemec morto il 7 maggio 1944, all’ospedale di Montegiorgio.

a. c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?