Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

Premio ai medici: "Ma la sanità è trascurata"

Un giorno di festa per carriere importanti e avvio alla professione: l’appello dell’Ordine

29 mag 2022

Un giorno di festa ma anche la richiesta accorata di non lasciare solo i medici, colonna portante della sanità e protagonisti della vita di tutti. La tredicesima edizione della giornata del medico e dell’odontoiatra ha visto illuminarsi la cornice straordinaria del teatro dell’Aquila, per un momento che vale come la celebrazione di carriere importanti ma anche l’avvio di nuovi percorsi professionali. È emozionata la presidente dell’ordine, Anna Maria Calagni, nel chiedere al sistema sanitario e alle istituzioni di non lasciare soli i medici: "Nell’emergenza Covid ne abbiamo persi due, grande è stato il sacrificio dei medici. Oggi a Fermo la situazione è ancora drammatica, le carenze di personale coinvolgono il pronto soccorso, la cardiologia, le branche chirurgiche. Il 30 per cento dei medici di famiglia e dei pediatri ha lasciato il lavoro nel giro di due anni e non saranno sostituiti per una incapacità di previsione del fenomeno. Il territorio e gran parte dell’area montana sono rimasti scoperti". Anna Maria Calcagni, accompagnata per gli odontoiatri da Eugenio Tosco, sottolinea che qualcosa si è mosso, l’università ha aumentato qualche posto, con l’Area Vasta 4 la collaborazione è aperta: "Oggi però è il tempo della reazione, dobbiamo riportare al centro del dibattito la persona assistita. Non possiamo aprire ospedali senza la certezza del personale, aprire il numero chiuso all’università non basta, i medici formati arriveranno tra undici anni e non abbiamo tutto questo tempo". In sala il sindaco Calcinaro, il vescovo Pennacchio, il direttore dell’Area Vasta 4 Roberto Grinta, il consigliere regionale Marco Marinageli che ha assicurato che l’area vasta 4 di Fermo non sarà accorpata con Ascoli ma dal primo gennaio ciascuna area vasta avrà autonomia gestionale e finanziaria. E il liceo scientifico di Fermo e il liceo di Porto Sant’Elpidio, con cui l’Ordine collabora per formare già dal liceo i ragazzi che intendono studiare medicina. E’ proprio la presidente dell’ordine, Anna Maria Calcagni, a ricevere la prima medaglia per i 50 anni di carriera, con lei il riconoscimento va a Luciano Corchia, Lucio Maggiori, Franco Mariani, Pierluigi Paolucci, Gennaro Pelliccia, Piero Tacchetti, Olimpio Tirelli, Filippo Uliassi. Premio per i 25 anni di iscrizione all’albo per Lucia Angelelli, Pierfrancesco Grossi, Ilaria Ponzi e Stefania Santoni. L’emozione è tutta per i nuovi iscritti: Alessia Brugnini, Raffaele Maria Bruti, Ludovica Busato, Sofia Cappannari, Benedetta Caproli, Raffaele Cavallo, Roberto Diomedi, Irene Fioravanti, Ambra Fuglini, Lucia Gatti, Roberto Gidiucci, Nicola Luciani, Martina Luciani, Asia Marozzi, Silvia Marozzi, Ludovico Persichini, Simone Pugnaloni, Federica Maria Verdecchia, Ilias Vurliotis, Alessandro Zaraca, Elisabetta Zoppi. E ancora, nuovi iscritti tra gli odontoiatri sono Gianluca Blasi, Leonardo Catalini, Luca Cerana, Enrico Maria Strappa.

Angelica Malvatani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?