Prime grane per Gentili Il direttore sanitario lascia

Barbato, nominato da poco, avrebbe dovuto prendere servizio il 17 luglio ma ha accettato un incarico a Rieti. Ora il posto nella Ast 4 resta libero.

Prime grane per Gentili  Il direttore sanitario lascia

Prime grane per Gentili Il direttore sanitario lascia

Prime grande per il nuovo direttore della Ast 4 di Fermo Gilberto Gentili. Sarebbe dovuto entrare in servizio il prossimo 17 luglio Angelo Barbato, con l’incarico di direttore sanitario della Azienda sanitaria di Fermo. Il condizionale è d’obbligo perché il dottor Barbato, eccellente professionista, ha vinto un analogo concorso all’azienda sanitaria di Rieti, vicino alla sua città di residenza, e per questo ha chiesto e ottenuto di essere dispensato dall’incarico fermano. Una richiesta che il nuovo direttore generale, Gentili, che lo aveva scelto appena pochi giorni fa, il 20 giugno, ha subito esaudito perché, spiega "a noi servono professionisti motivati e sereni". Dunque Barbato non ricoprirà l’incarico che gli era stato affidato nella sanità Fermana. Tra l’altro il concorso nel Lazio prevede compensi molto più alti di quelli marchigiani, per Barbato a Fermo ci sarebbe stato un compenso di 150 mila euro l’anno per anni.

A questo punto si ricomincia da capo, come direttore sanitario resta ad interim Giuseppe Ciarrocchi che ha svolto questo ruolo fin qui, Gentili dal canto suoi si prenderà del tempo per valutare i nomi possibili per una figura di supporto all’azione del direttore generale. A Barbato erano già arrivati anche i saluti e i complimenti delle organizzazioni sindacali come la Cisl Fp che chiedevamo di poter lavorare in sinergia, di affrontare insieme i tanti temi sul tavolo, a partire dalla cronica carenza di personale, per arrivare alla prossima nascita di due ospedali, Fermo e Amandola, tutti da organizzare.

Tutto questo avviene tra l’altro un una fase in cui la sanità Fermana è alle prese con una serie di criticità legate in primis alla carenza di personale e già più volte sottoposte dai sindacati all’attenzione dei vertici. Lo stesso Gentilipoco dopo la nomina, ricordiamo che ha preso il posto di Roberto Grinta, aveva incontrato i primari dei vari reparti del M urri per fare il punto della situazione e gettare le basi in vista del lavoro da fare in futuro. Adesso dovrà riprende in mano la questione ’direzione sanitaria’ e trovare una professionalità alternativa a quella di Barbato.