L'ambulanza è intervenuta sul posto
L'ambulanza è intervenuta sul posto

Porto San Giorgio (Fermo), 6 giugno 2019 - Colto da un raptus ha iniziato a inveire contro la moglie e contro i figlioletti, quindi è passato alle mani, picchiandoli pesantemente e distruggendo la mobilia di casa. È accaduto ieri sera nell’abitazione dove vive una famiglia di origini napoletane e dove è stato necessario l’intervento della polizia e del 118 per riportare la calma e soccorrere moglie e figli feriti. Protagonista dei maltrattamenti in famiglia un 40enne, che è stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio, per poi essere denunciato alla Procura. Tutto è iniziato per futili motivi, ma presto la lite è degenerata in un vero e proprio pestaggio, in cui ad avere la peggio è stata la moglie dell’uomo.

A dare l’allarme è stato un passante attirato dai rumori e dalle grida. Sul posto sono subito intervenuti gli uomini della questura e i sanitari, che si sono trovati di fronte ad una scena inquietante: la donna ferita, i bambini terrorizzati che piangevano, la casa semidistrutta e il capofamiglia che non voleva sentire ragioni. Dopo essere stato immobilizzato, il 40enne è stato sedato e trasportato al pronto soccorso, quindi ricoverato nel reparto di psichiatria. La moglie e i piccoli sono starti invece medicati sul posto. Le indagini sono ancora in corso. Nel frattempo l’uomo è stato denunciato per lesioni volontarie e maltrattamenti in famiglia. Purtroppo si registra ancora una volta una violenza tra le mura domestiche, un fenomeno difficile da portare a galla perché spesso i familiari sono restìi a denunciare certi tipi di reati.