Sangiorgese Monterubbianese torna nel campo nuovo di via d’Annunzio

La Sangiorgese Monterubbianese tornerà a giocare nel suo campo nuovo con una tribuna provvisoria. Il Comune ha stanziato 55 mila euro per la sistemazione della tribuna esistente. Grazie all'aiuto del Comune di Fermo, la squadra potrà giocare in casa davanti al proprio pubblico.

La Sangiorgese Monterubbianese tornerà a giocare nel suo campo nuovo di via d’Annunzio dopo la chiusura dello stesso a causa dell’inagibilità della tribuna, per rischio crollo Ne verrà installata una provvisoria: "la quale - dice il sindaco Valerio Vesprini – accoglierà i tifosi e le famiglie degli sportivi che usufruiscono della struttura. Per questo – aggiunge il primo cittadino - va un sentito ringraziamento al Comune di Fermo per averci aiutato ad arginare l’emergenza". Per la sistemazione della tribuna esistente, già nella prossima variazione di bilancio verrà programmata in Consiglio comunale per gli ultimi giorni del mese. L’amministrazione ha stanziato 55 mila euro. Un risultato che ci ha visti impegnati e per il quale abbiamo lavorato duramente, a testa bassa e senza polemiche, per ripristinare una struttura importantissima per i sangiorgesi e per tutti i cittadini e gli sportivi del territorio". La situazione ha costretto la squadra a giocare le partite interne a Cupra Marittima: "Il campo neutro di Cupra marittima – ha detto il presidente della sangiorgese, Andrea Zega – nell’emergenza iniziale è stata la soluzione scelta. Oggi con le tribune mobili montate riusciremo a giocare in casa davanti al nostro pubblico le gare contro Matelica e Castelfidardo in attesa che la ditta che eseguirà i lavori riconsegni la tribuna coperta".