Sbalzati fuori dall’abitacolo. Due ragazzi sono gravi

Pauroso incidente nella notte a Petritoli. Un ferito ricoverato a Torrette

Sbalzati fuori dall’abitacolo. Due ragazzi sono gravi

Sbalzati fuori dall’abitacolo. Due ragazzi sono gravi

Un ragazzo di 30 anni residente ad Ortezzano si trova ricoverato nel reparto di rianimazione del Torrette di Ancona in prognosi riservata e una giovane poco più che ventenne è ricoverata all’ospedale Murri di Fermo, a causa dei traumi riportati in un incidente stradale avvenuto mentre viaggiavano nella stessa auto. Erano le 3 della notte tra venerdì e ieri, quando i ragazzi stavano percorrendo la strada provinciale che collega Petritoli alla frazione Valmir. Alla guida di una Fiat Punto era la giovane residente a Petritoli, che per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo dell’auto. Dopo aver sbandato la macchina è andata prima in testacoda, per poi finire capovolta su se stessa in mezzo alla sede stradale. La dinamica violentissima, ha fatto sì che i due ragazzi venissero entrambi sbalzati fuori dall’abitacolo, riportando gravi traumi dall’impatto con l’asfalto. Il luogo dell’incidente è stato raggiunto dal personale medico e sanitario del 118 e della Croce Arcobaleno di Petritoli e dai vigili del fuoco del comando provinciale di Fermo. Le condizioni maggiormente preoccupanti sono subito apparse quelle del ragazzo, soccorso inizialmente in stato di incoscienza. Dopo essere stato trasportato all’ospedale di Fermo, il trentenne è stato intubato e trasferito all’ospedale regionale Torrette di Ancona. A causa dei vari traumi riportati in più parti del corpo, il ragazzo è stato ricoverato con prognosi riservata nel reparto di rianimazione.

Migliori le condizioni della giovane petritolese, che non ha mai perso coscienza durante il tempo dei primi soccorsi, ma anche lei ricoverata per aver riportato traumi. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri della stazione di Monterubbiano, che hanno effettuato i rilievi utili alla ricostruzione della dinamica dei fatti. Da una prima e sommaria analisi degli stessi, sembrerebbe che la perdita di controllo dell’auto possa essere stata causata dal tentativo della conducente di schivare un ostacolo in mezzo alla carreggiata. Spetterà ai militari dell’Arma, il compito di fare luce sulle cause.

Paola Pieragostini