Sant’Elpidio a Mare (Fermo), 5 ottobre 2018 - Un centinaio di indiani e pakistani stanno bloccando da stamattina, lo stabilimento di lavorazione fresco insalate dell'azienda agricola Ambruosi e Viscardi a Bivio Cascinare di Sant'Elpidio a Mare, in provincia di Fermo "contro lo sfruttamento e i rapporti di lavoro fuorilegge con pagamenti tutti irregolari", dice Fulvio Di Giorgio sindacalista. Si tratta di lavoratori iscritti alla COBAS sindacato intercategoriale. Sul posto anche la polizia i carabinieri e la polizia locale per garantire il regolare svolgimento della manifestazione di protesta.

La protesta

I lavoratori denunciano anche situazioni di maltrattamenti sul posto di lavoro. Si occupano della raccolta pulizia e confezionamento della verdura che poi viene distribuita presso le grandi strutture di vendita. Lamentano una paga oraria di 5,10 euro nette e orari di lavoro massacranti anche 15 ore al giorno compreso il sabato la domenica.

"Vengono minacciati e tenuti sotto scacco con il permesso di soggiorno - dice il sindacalista - inoltre molti di loro abitano in alloggi che gli vengono affittati dagli stessi proprietari dell’azienda". Arrivano da farti più chiamare porto Sant’Elpidio Civitanova Massimiano. "È una situazione che va avanti da tanto tempo ma finora non c’è stato abbastanza coraggio per farsi sentire e protestare. Oggi siamo in tanti qui - dicono alcuni dei manifestanti - ma ce ne sono molti altri che sono rimasti a casa per timore di ripercussioni sul posto di lavoro".