Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 mag 2022

SCUOLA MEDIA COLLODI DI MONTAPPONE

Alunni protagonisti di un’azione di apprendimento-servizio per la comunità attraverso il verde

19 mag 2022
I ragazzi di Montappone
I ragazzi di Montappone
I ragazzi di Montappone
I ragazzi di Montappone
I ragazzi di Montappone
I ragazzi di Montappone

Tutto è nato dalla voce dei nostri nonni, dai ricordi della loro giovinezza, dalla memoria di un tempo ormai lontano. Ci hanno raccontato di come si divertivano, cosa mangiavano, quali erano le piante più diffuse, quali utilizzavano maggiormente, le leggende e le curiosità del tempo. La dolcezza dei ricordi è stata lo stimolo per realizzare un progetto innovativo attraverso il quale l’apprendimento è diventato un autentico servizio per la comunità. Nell’intento di salvaguardare il patrimonio naturale e di riqualificare il cortile della scuola abbiamo scelto di ispirarci a quanto tramandato dai nonni. L’attività è proseguita con la scelta delle specie da mettere a dimora e con l’individuazione degli spazi su cui intervenire.

Tra gli alberi che abbiamo imparato a conoscere, abbiamo acquistato, dai vivai forestali, quelli più bisognosi di salvaguardia e versatili nell’utilizzo: il sorbo, il gelso, il corbezzolo e il ciliegio. Con il sorbo, oramai rarissimo nel nostro territorio, si possono preparare le marmellate, rimedi contro alcuni disturbi e, secondo alcune leggende, il sorbus aucuparia tiene lontane le streghe e gli spiriti malvagi. Il gelso non solo è indispensabile per il settore tessile, le sue foglie infatti sono il cibo del baco da seta, ma con le sue bacche è anche un super food del futuro. Il corbezzolo, celebrato anche dai poeti, ha un valore patriottico, simboleggiando con i suoi colori la bandiera italiana.

Inoltre abbiamo scelto il ciliegio selvatico, nutrimento preferito di molti uccelli, e per le molteplici proprietà e benefici, anche la lavanda, il rosmarino e la salvia. Abbiamo approfondito l’aspetto botanico delle nostre piante ricercandone anche i riferimenti letterari, le abbiamo riprodotte graficamente e messe a dimora. In questi mesi ce ne siamo presi cura, le abbiamo viste crescere con orgoglio, mettere le foglie e fiorire, le abbiamo protette e sostenute con supporti adeguati per consegnarli alle premure dei futuri studenti. Piantare alberi e diventarne responsabili è un passo importante ed un esempio di come ogni singolo individuo possa far molto per la terra e in particolare per il proprio paese, potenziando la biodiversità e compiendo un gesto concreto per la lotta al cambiamento climatico, oltre a rendere più verde e gradevole la nostra scuola.

Con questa esperienza abbiamo acquisito competenze in modo alternativo alla lezione frontale e abbiamo riscoperto il valore della lentezza che nella nostra frenetica vita non ci appartiene più.

Classi III C e III D

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?