Torna a respirare l’ospedale Murri, si ridimensiona lo spazio dedicato al Covid e si torna a fare interventi chirurgici. Di ieri la notizia che sono stati liberati quattro posti di terapia intensiva che tornano ‘puliti’, dedicati cioè alle patologie no Covid. Un risultato che è il frutto di scelte portate avanti nei giorni scorsi, alcuni pazienti sono stati trasferiti in altre strutture, intanto i contagi sono calati e di conseguenza anche gli ingressi.

I numeri di ieri parlavano di sette pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 31 a malattie infettive, 28 a medicina Covid e nessuno in attesa al Pronto soccorso. Dunque una situazione del tutto sotto controllo che si spera di mantenere così, anche con l’aiuto della campagna di vaccinazione in corso e della copertura per gli operatori sanitari.

Era una delle priorità del direttore Licio Livini, quella di traghettare l’ospedale fuori da questa nuova emergenza. Sul fronte dei contagi invece secondo il Gores ieri i nuovi positivi erano 286, 21 nel fermano. Il numero più alto è stato rilevato in provincia di Pesaro Urbino con 128nuovi positivi.

a. m.