L’Istituto di Credito Sportivo ha detto ‘sì’ al finanziamento di 3milioni 354mila euro chiesto dal Comune per far fronte al costo di 2milioni 830mila euro dell’ex teatro ‘Gigli’ concordato con la proprietà, la Azzurro srl, per l’acquisto dell’intero immobile. Con buona pace di quanti, in città, continuano a criticare e prendere le distanze da questa operazione ritenuta troppo esosa. In Comune la pratica per l’acquisto va avanti e, in questi giorni, vengono sistemate le carte per andare dal notaio quando il sindaco Nazareno Franchellucci e Aldo Moreschini (Azzurro srl) perfezioneranno l’acquisto dell’immobile. Le destinazioni dell’ex teatro sono note: nella parte sul lato ferrovia, al piano superiore ci sarà la biblioteca, mentre i locali del piano terra ospiteranno attività culturali, ludiche e soprattutto giovanili. Gli amministratori sperano di inaugurare questi spazi entro la fine dell’anno e chissà che non puntino a farlo per la festa patronale di San Crispino (25 ottobre). Per gli spazi commerciali che si affacciano sulla piazza, l’intenzione è di affittarli a qualche attività che dovrà essere scelta attraverso un bando, aperto a tutti. m.c.