Specialisti dei furti con ’abbraccio’: emessi tre fogli di via

Tre cittadini rumeni, specializzati nei furti con la tecnica dell'abbraccio, sono stati allontanati da Porto Sant'Elpidio per 4, 3 e 2 anni. Il gruppo, con numerosi precedenti penali, agiva in tutta Italia, prendendo di mira soprattutto persone anziane.

Erano specialisti dei furti con la tecnica dell’abbraccio e per questo motivo il questore di Fermo ha emesso tre fogli di via obbligatorio nei confronti di un uomo e due donne, di origine rumena, rispettivamente per 4 anni, 3 anni e 2 anni. I tre infatti, con numerosi precedenti penali per vari reati, con particolare riferimento a quelli contro il patrimonio e, più nello specifico, ai furti con la tecnica dell’abbraccio, erano soliti agire in tutta Italia. Spesso operavano in gruppo utilizzando per gli spostamenti un’auto di grossa cilindrata, peraltro oggetto di svariate segnalazioni come probabile mezzo usato da borseggiatori, ma, in altre occasioni, erano soliti dividersi per agire anche singolarmente.

Frequenti sono stati i casi in cui, carpendo la fiducia di persone di età avanzata, le donne riuscivano ad impossessarsi di catenine e altri monili con la tecnica dell’abbraccio dopo aver richiesto un passaggio in auto al malcapitato di turno. Le misure si sono rese necessarie poiché il gruppetto, di cui faceva parte anche un incensurato non oggetto di misura, è stato sorpreso da una pattuglia della squadra volante della questura a bordo di una vettura di grossa cilindrata, come accennato oggetto di numerose segnalazioni, con atteggiamento particolarmente sospetto, nel centro di Porto Sant’Elpidio, probabilmente alla ricerca di vittime da attenzionare. In particolare l’attenzione degli operatori è stata attirata dal fatto che, alla vista della polizia, il gruppetto ha cercato di allontanarsi rapidamente a bordo dell’auto, bloccata dopo un breve inseguimento.

Con il provvedimento irrogato, destinato a coloro che vivono abitualmente, o anche in parte, con i proventi di attività delittuose e si trovino fuori dai luoghi di residenza, i tre cittadini rumeni dovranno allontanarsi dal comune di Porto Sant’Elpidio entro le prossime 48 ore con il divieto di farvi ritorno rispettivamente per un periodo di 4, 3 e 2 anni. Da sottolineare che i provvedimenti prescindono dalla commissione dei reati e sono volti proprio ad evitare che vengano commesse azioni criminose da soggetti per i quali è stata effettuata una prognosi di pericolosità attuale. Infatti, nel caso di specie, i tre rumeni sono stati fermati prima che potessero commettere fatti penalmente rilevanti poiché, sulla base dei precedenti di polizia, sono stati ritenuti malviventi con alta probabilità di delinquere in futuro. Fabio Castori