Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
4 lug 2017

Porto Sant'Elpidio, tenta di uccidersi con candeggina e farmaci dopo la lite col fidanzato

A salvare la 30enne di origine rumena è stato un amico che l'ha trovata in condizioni disperate ed ha subito allertato il 118

4 lug 2017
paola pieragostini
RADAELLI -
ARCORE VIOLENZA SESSUALE
Donna disperata (foto archivio)
RADAELLI -
ARCORE VIOLENZA SESSUALE
Donna disperata (foto archivio)

Porto Sant’Elpidio (Fermo),  4 luglio 2017 – Litiga con il fidanzato ed ingerisce farmaci e candeggina con l’intento di suicidarsi. E’ salva grazie ad un amico. E’ andata così per una 30enne di origine rumena, che a seguito di una violenta lite con il fidanzato, avrebbe deciso di togliersi la vita ingoiando pillole medicinali e candeggina. A trovare la ragazza in condizioni disperate, con sangue e bava alla bocca, sarebbe stato un amico.

Da qui, l’allarme lanciato ai soccorsi che ha visto intervenire nell’immediato il personale medico e sanitario del 118, che dopo i primi aiuti prestati sul posto alla ragazza, ne ha disposto il trasferimento urgente al pronto soccorso. Sottoposta alle cure del caso, la 30enne è stata dichiarata fuori pericolo.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?