Torna ’A Natale fate i buoni’ riconoscimento alle imprese con oltre 30 anni di attività

Il Comune ha deciso di riproporre l’iniziativa dopo il successo del 2022.

Torna ’A Natale fate i buoni’ riconoscimento alle imprese  con oltre 30 anni di attività

Torna ’A Natale fate i buoni’ riconoscimento alle imprese con oltre 30 anni di attività

Anche quest’anno, il Natale a Montegranaro nasce sotto grandi auspici con un invito forte e chiaro rivolto alle imprese e alla cittadinanza: ‘A Natale, fate i Buoni’ e riconoscimento alle imprese che vantano oltre 30 anni di attività. "Quella dei buoni è una iniziativa nata spontaneamente dai commercianti di Montegranaro – ha esordito il sindaco Endrio Ubaldi – che ha trovato terreno fertile lo scorso anno tanto che quest’anno di replica". "Sappiamo bene che il commercio è in grande difficoltà e per noi questo questo settore è centrale, perciò facciamo sinergia con i commercianti. Dal gruppo di lavoro creato con loro, è nata l’idea dei buoni natalizi che l’amministrazione supporta. A questo si aggiunge la consegna di targhe per aziende storiche della nostra città con un momento celebrativo previsto per il 17 dicembre. Ne sono circa 80 che sono state fondate da almeno 30 anni" ha spiegato Niccolò Venanzi, consigliere con delega al commercio. I ‘Buoni di Natale’ sono destinati principalmente agli imprenditori del posto che, magari, anziché fare un pacco regalo ai propri dipendenti possono regalare loro dei buoni da spendere obbligatoriamente nei negozi della città che aderiscono a questo circuito. "L’anno scorso hanno raccolto l’appello una ventina di imprenditori e hanno aderito 94 attività commerciali, quest’anno se ne stanno aggiungendo altre" ha aggiunto Sauro Basso, presidente della Pro Loco. Amministratori e commercianti hanno lanciato un appello per sensibilizzare le aziende della città a raccogliere questo invito "che permetterà di far restare qui le risorse e di convogliare nei nostri negozi e farli conoscere anche a chi lavora a Montegranaro, ma risiede altrove". "Aderendo all’iniziativa, gli imprenditori saranno un sostegno concreto a un settore che versa in condizioni davvero molto critiche" hanno concluso gli esercenti.

Marisa Colibazzi