Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 lug 2022
17 lug 2022

Torna la corsa al vaccino In fila anche i turisti

All’ospedale di Montegranaro in cinque ore sono state somministrate 280 dosi rispetto alle 92 prenotate. Grinta: "Un solo ricovero in rianimazione"

17 lug 2022
Nel pomeriggio ci si sposta. nella sede della Croce Azzurra di Porto San Giorgio
Nel pomeriggio ci si sposta. nella sede della Croce Azzurra di Porto San Giorgio
Nel pomeriggio ci si sposta. nella sede della Croce Azzurra di Porto San Giorgio
Nel pomeriggio ci si sposta. nella sede della Croce Azzurra di Porto San Giorgio
Nel pomeriggio ci si sposta. nella sede della Croce Azzurra di Porto San Giorgio
Nel pomeriggio ci si sposta. nella sede della Croce Azzurra di Porto San Giorgio

La seduta di vaccinazioni Covid di ieri all’ospedale di Montegranaro ha visto l’affluenza, dalle 8.30 alle 13.30, di 280 persone. I prenotati erano 92, gli altri si sono recati senza appuntamento, ma il personale presente ha garantito a tutti la vaccinazione. Tra questi anche 5 non residenti e 10 turisti che stanno effettuando le vacanze in strutture recettive della provincia fermana.

Il direttore dell’Area vasta 4 Asur Roberto grinta ringrazia "tutti gli operatori che con grande professionalità stanno lavorando in modo costante e continuo, fornendo una ottima risposta alla richiesta di assistenza sanitaria, anche durante il periodo estivo in cui devono essere garantite le meritate ferie. Per quanto riguarda la vaccinazione, a Montegranaro erano attive tre postazioni, 2 per prenotati, per garantire un accesso fluido a coloro che avevano preso appuntamento tramite piattaforma prenotazioni, uno per garantire di vaccinarsi anche ai non prenotati. Un ringraziamento alle farmacie convenzionate, in particolare alla comunale di Fermo, che stanno svolgendo un ruolo prezioso per raggiungere in modo capillare la popolazione intenzionata a vaccinarsi".

Per quanto riguarda, invece, gli accessi Covid in Pronto soccorso, da tre giorni si viaggia ad una media di due pazienti quotidiani, una quantità che, secondo il direttore dell’Area Vasta 4 "consente di gestire con efficienza e garantire un posto letto a tutti coloro, positivi al Covid e non, che necessitano di ricovero".

Procede senza intoppi, dunque, la campagna di vaccinazione che è ripartita per il fermano, dedicata alle persone con più di 60 anni, che abbiano ricevuto le tre dosi o siano guarite da almeno 120 giorni. "Devo dire che stiamo ricevendo una risposta positiva – aggiunge il direttore di Area Vasta 4 – senza code e senza problemi, visto anche il caldo che fa. Procede il sistema di vaccinazione anche in giro per le farmacie, credo che per ora la soluzione che abbiamo adottato sia quella giusta, con il pomeriggio del sabato che è spostato sulla costa, alla Croce Azzurra di Porto San Giorgio". Grinta spiega che, nonostante il numero elevato di contagiati, difficile da definire con precisione visti i tanti tamponi fai da te fatti in casa, in ospedale arrivino solo casi limite: "Ad oggi abbiamo una sola persona in Rianimazione. Segno che i vaccini reggono, che il contagio si smaltisce in tempi abbastanza rapidi e senza particolari difficoltà. Per ora il sistema regge, raccomandiamo come sempre prudenza e attenzione, nel rispetto di se stessi e degli altri. E chi ha i titoli per farlo si vaccini subito, per avere una copertura utile a contenere il contagio di questa variante che corre veloce".

Angelica Malvatani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?