Turismo e sport: due comuni uniti

Ciarpella e Pignotti gettano le basi per lavorare insieme e raccogliere fondi. Ora un summit con gli assessori

Turismo e sport: due comuni uniti

Turismo e sport: due comuni uniti

Nel corso degli anni, ogni volta che amministratori comunali di Sant’Elpidio a Mare e della città ‘cugina’, Porto Sant’Elpidio, si incontravano, oltre alla reiterata volontà di collaborare per il bene di un territorio che un tempo era un tutt’uno, i discorsi sfociavano inevitabilmente sull’idea di una riunificazione dei due Comuni, da 70 anni distinti e distanti. L’incontro tra il neo sindaco Massimiliano Ciarpella e il collega di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Pignotti (al suo primo anno di mandato) è stato differente: da parte dei due giovani primi cittadini, non c‘è stato nessun riferimento all’unificazione, argomento ormai archiviato del tutto, in compenso molto si è insistito sulla collaborazione e la valorizzazione dei territori grazie ad un lavoro di squadra. Il che, tradotto in soldoni, equivale a dire che Ciarpella e Pignotti sono pronti e disponibili a portare avanti il discorso dell’Ambito Territoriale Sociale XIX per quanto riguarda i servizi sociali mentre "la cooperazione in altri settori può essere pensata nello sport, nel turismo, nella cultura".

E siccome ritengono che non ci sia tempo da perdere, è stato programmato già per la prossima settimana, un incontro a quattro tra gli assessori di riferimento "per cominciare a programmare, a medio e lungo termine, magari a partire dalla prossima primavera – estate, un calendario comune che consenta una promozione condivisa degli eventi, al fine di valorizzare le peculiarità dei due territori" hanno detto. È più che convinto delle opportunità che possono scaturire da questa collaborazione, il sindaco Pignotti che, nel ringraziare Ciarpella per la disponibilità ad incontrarlo appena dopo l’insediamento, ha sottolineato come "l’incontro sia stato molto proficuo, in quanto abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci sulle priorità da affrontare nei prossimi mesi, con un focus proprio sul settore del turismo e della cultura".

"Credo fermamente nella cooperazione, nell’apertura, nella sinergia e nell’ottimismo che da esse può scaturire – il commento di Ciarpella – e questi sono principi cardine delle mie attività amministrativa, che valgono sia con i cittadini che con i colleghi delle altre amministrazioni. Unire le forze per pensare in grande, fare sistema per essere più visibili, più organizzati, valorizzare reciprocamente le qualità dei nostri territori. Sono certo che il lavoro di squadra può produrre un risultato complessivo maggiore della somma dei singoli".

m. c.