Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Vesprini: "La città si sta spegnendo, diamo una scossa"

Il candidato sindaco si presenta con le sei liste che lo appoggeranno alle elezioni: "Il cittadino deve rendersi partecipe della comunità"

Valerio Vesprini e la sua squadra (foto Zeppilli)
Valerio Vesprini e la sua squadra (foto Zeppilli)
Valerio Vesprini e la sua squadra (foto Zeppilli)

La carica dei quasi 101, tanti i candidati delle sei liste che alle comunali appoggeranno come sindaco di Porto San Giorgio Valerio Vesprini e che ieri hanno partecipato alla conferenza stampa da lui indetta per rendere noto come è nata la coalizione che lo ha candidato alla prima poltrona della città. Inevitabilmente la conferenza si è tramutata in apertura della campagna elettorale ed inaugurazione della relativa sede, con acclamazioni di assenso ad ogni affermazioni di Vesprini: “Non è di tutti i giorni sentirsi sopra la responsabilità di un gruppo e trovarsi qui a parlare della città” è stato il suo incipit. Spiega poi che: “Per questa conferenza abbiamo scelto la giornata del patrono come giornata di ripartenza quindi dal valore simbolico”.

Vesprini ha parlato quindi di quella che definisce un’avventura: “Siamo partiti in cinque con l’obiettivo di mettere al centro la città. Nel corso dei mesi questo gruppo si è sempre più allargato di gente che intende mettersi a disposizione di una città che si sta spegnendo. Si sono aggiunti dei gruppi anche politici abbandonando la loro identità per sposare il nostro progetto civico trasversale, eterogeneo, decifrato. Anche perché il nemico della nostra coalizione che è la crisi, lo spegnimento di questa città e solo attraverso una coalizione non canonica, non schematizzata, ma più eterogenea, più allargata possibile, possiamo dare una scossa a Porto San Giorgio”.

Ha anche aggiunto di aver chiamato la sua lista “Porto San Giorgio si può fare” perché si può e si deve fare e lo faremo conoscere con il nostro programma al cui primo punto c’è la partecipazione “Che deve tornare a far sentire il cittadino parte di una comunità, non venir chiamato solo durante la campagna elettorale. Il cittadino deve rendersi partecipe della comunità, perché solo così potremo invertire la rotta.

Altro punto programmatico ritenuto fondamentale l’accoglienza, legata al turismo, al commercio e allo sport: “Noi – ha inoltre evidenziato vorremmo che questa città torni ad essere la protagonista del territorio fermano”. “Quella di oggi – la sua chiosa - è la partenza di una lunga serie di incontri, di conoscenza di quello che noi vorremmo fare per Porto San Giorgio”.

I gruppi politici che hanno aderito al suo progetto civico sono La Lega presente ieri con l’onorevole Mauro Lucentini, Forza Italia con Jessica Marcozzi e Fratelli d’Italia non rappresentato con esponenti di livello, Per aderire hanno dovuto rinunciare a presentare la lista con il simbolo del partito. Tra i presenti alla conferenza il presidente della Pro Loco, Massimo Agostini, e l’ex consigliere del Pd, Dario Laurenzi.

Silvio Sebastiani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?