Zona 30 e prolungamento ciclovia. Riconfermata la bandiera gialla

Tombolini commenta: "Stiamo lavorando al Pums per realizzare altri 8 chilometri di pista ciclabile".

Zona 30 e prolungamento ciclovia. Riconfermata la bandiera gialla

Zona 30 e prolungamento ciclovia. Riconfermata la bandiera gialla

Mobilità sostenibile, il Comune ottiene la ’Bandiera gialla’. "Porto San Giorgio è stato uno dei pochi Comuni ad aver realizzato un’ampia ‘zona 30’ nel centro della città, che si aggiunge a quella del lungomare – ha detto Tombolini dopo aver ritirato il vessillo –. Stiamo inoltre lavorando al Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums): il progetto prevede la realizzazione di oltre 8 chilometri di ciclabile e la riqualificazione della viabilità ciclopedonale collegare un percorso già esistente di 10,4 chilometri. Siamo andati avanti anche con il progetto per il nuovo lungomare: il tratto sud è stato riqualificato con una ciclabile più ampia (3 metri) e in sede propria, anziché in promiscuità con il marciapiede. Il 2024 è stato anche l’anno dell’inaugurazione del ponte ciclopedonale sul fiume Ete Vivo".

Scrive la Fiab: "Entrata alla seconda edizione, Porto San Giorgio si conferma Comune Ciclabile con punteggio da 2 bike smile. La meritata promozione dello scorso anno è stata poi consolidata grazie sia al prolungamento del proprio tratto di competenza della Ciclovia Adriatica verso Sud con la tanto attesa realizzazione del ponte ciclabile e pedonale sul fiume Ete Vivo, sia all’istituzione della ‘Zona 30’ del centro e della conversione di un’area parcheggio in area pedonale grazie al progetto del mercato agroalimentare, che fanno crescere il punteggio nell’ambito della moderazione di una ‘rotellina’".