E’ durata poco l’avventura di Domizzi alla guida della Fermana (foto Zeppilli)
E’ durata poco l’avventura di Domizzi alla guida della Fermana (foto Zeppilli)

Fermo, 21 settembre 2021 - Ieri a metà pomeriggio è arrivata la notizia ufficiale: mister Maurizio Domizzi ha rassegnato le dimissioni da allenatore della Fermana. In uno scarno comunicato, visto che la società continua imperterrita con il silenzio stampa, dalla sede di Viale Trento la Fermana ha fatto sapere che mister Maurizio Domizzi ha rassegnato le proprie inderogabili dimissioni. "La società dopo un vertice interno, ha deciso di accettarle – si legge nella nota - ringraziando il mister per l’impegno profuso ed il lavoro svolto durante questa prima parte di stagione. Al tecnico la Società augura le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera".

Prima di ogni altra considerazione, riportiamo il pensiero di un tifoso, dai capelli bianchi, abbonato fin da ragazzino: "La società doveva respingere le dimissioni di Domizzi e chiedergli scusa per la squadra che gli è stata affidata". Mamma mia che tranvata! Eccoci allora agli avvenimenti delle ultime ore. Partiamo dalla mattinata di ieri quando saltato l’allenamento per le dimissioni del mister (secondo noi saranno state concordate con tanto di "buonuscita" a favore del tecnico, se non è così ci smentiranno), al "Pelloni" si sono ritrovati i giocatori per un confronto a tutto tondo, durante il quale sarebbero volate parole grosse, tra le quali quelle di capitan Urbinati che avrebbe (il condizionale è d’obbligo, noi non eravamo sul posto) urlato ai compagni… "Ora dobbiamo metterci le palle, non abbiamo più alibi".

Ora veniamo alle ipotesi su chi sarà il sostituto di mister Domizzi. Dovesse arrivare questa mattina, avrebbe solo quattro giorni per preparare la trasferta di Carrara, in programma sabato alle ore 14.30. Un compito arduo per cercare d’invertire la rotta, se il gruppo non dovesse raccogliere l’"invito" di Urbinati, uscito anzitempo per un risentimento muscolare al polpaccio (infortunio che sarà valutato oggi), contro il Modena: proprio durante la sua assenza, senza che mister Domizzi avesse provveduto ad una sostituzione immediata, il Modena ha sbloccato la partita.

Dicevamo dei tanti nomi che sono circolati in giornata. Alcuni del quali puramente di fantasia, non ce ne voglia l’interessato, come quello di "Eziolino" Capuano. Oppure quello crediamo improponibile dell’ex Destro, in virtù di come sono arrivati all’esonero la scorsa stagione. Non ne aggiungiamo altri per il semplice motivo che le voci dei soliti bene informati a tarda sera davano il vantaggio su tutti mister Giancarlo Riolfo 52 anni, licenza Uefa Pro, modulo preferito 4/3/1/2, ultime panchine nell’ordine Vis Pesaro, Torres, Carpi e Pistoise. Per la serie: se son rose…

Lo sapremo solo oggi. Intanto tra i tifosi si è sparsa la voce che il Dg Conti avrebbe convocato una riunione di tutto lo staff nella serata di ieri, durante il quale ci sarebbe stato un confronto serrato, teso a rinserrare le fila. Poi se durante la notte ci sarà stata, come appena scritto la fumata bianca, si fa per dire, sul nome di mister Riolfo, lo sapremo soltanto in mattinata. Magari con un comunicato, se la società deciderà di proseguire con il silenzio stampa.