Elezioni 2019, si vota per le comunali in 23 paesi del Fermano (foto d'archivio)
Elezioni 2019, si vota per le comunali in 23 paesi del Fermano (foto d'archivio)

Fermo, 26 maggio 2019 - Gli elettori di 23 comuni del Fermano oggi, oltre al voto per le Europee, dovranno scegliere il loro nuovo sindaco.

Clicca qui per seguire l'andamento dell'affluenza

La consultazione amministrativa più attesa è quella di Montegranaro. Tre in lizza per la carica di primo cittadino, nella scheda elettorale compaiono in questo ordine: Demis Ranalli (Insieme), Gastone Gismondi (Tra la gente) e Ediana Mancini (La strada giusta), mentre sono 48 i candidati a consigliere comumale. Su una popolazione di 12.864 abitanti, sono 11.099 gli aventi diritto al voto, di cui 5.600 femmine e 5.499 maschi), distribuiti in 19 seggi allestiti in tre sedi: la scuola elementare di San Liborio, le ‘scuole rosse’ (al centro) e le scuole di Santa Maria (dove, nonostante i lavori ancora in corso, sono stati resi disponibili i locali per allestire le sezioni elettorali ed evitare ai cittadini del popoloso quartiere di doversi spostare altrove). E’ previsto un seggio itinerante per consentire di votare ai pazienti dell’hospice che ne hanno fatto tempestivamente richiesta.

Complessivamente, in tutto il territorio provinciale, sono chiamati al rinnovo del sindaco e del consiglio comunale i cittadini di 23 Comuni, mentre sono 47 i candidati che concorrono ad occupare le poltrone di sindaco. Essendo tutti i Comuni sotto i 15mila abitanti, non sono previsti secondi turni di ballottaggio per cui, domani pomeriggio (lo spoglio inizia alle ore 14) si conosceranno i nomi degli eletti. Il Comune più grande chiamato al voto è Montegranaro, seguito da Monte Urano (con oltre 8mila abitanti) dove sono tre i candidati in lizza: Moira Canigola, Massimo Mazzaferro e Germano Craia; e Amandola (3700 abitanti) dove i candidati sono due: Adolfo Marinangeli e Adriano Mecozzi. E poi via via, tutti gli altri piccoli centri dell’entroterra.

Diversi i sindaci uscenti che cercano la conferma, in alcuni casi contro avversari che hanno indossato la fascia tricolore in precedenti tornate amministrative. Solo in due casi, a Monte Vidon Corrado e a Belmonte Piceno, la sfida per l’elezione del sindaco sarà contro il quorum del 50% dei votanti, essendoci un candidato unico, rispettivamente Giuseppe Forti e Ivano Bascioni.

Elezioni 2019, i Comuni al voto il 26 maggio nel Fermano

Amandola, Belmonte Piceno, Campofilone, Falerone, Francavilla d'Ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monsampietro Morico, Montappone, Monte Giberto, Monte Rinaldo, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Montefalcone Appennino, Montegranaro, Moresco, Ponzano di Fermo, Servigliano, Smerillo, Torre San Patrizio

Chi sono i candidati sindaco: