Quotidiano Nazionale logo
11 apr 2022

Fermana, la strada per la salvezza diretta adesso è in salita

Per la Fermana evitare gli spareggi per il mantenimento della categoria è ancora possibile, anche se allo stato attuale delle cose tutto sembrerebbe portare verso questa antipatica coda stagionale. Qualora l’eventualità si verificasse (gare di andata e ritorno già programmate per il 7 ed il 14 maggio), sarebbe opportuno affrontarla con il beneficio del match di ritorno da disputare tra le mura amiche perché questo darebbe la possibilità – sempre che non si esca sconfitti da gara 1 – di non dover per forza di cose centrare il risultato pieno. Occorre, di conseguenza, lottare innanzitutto per giocarsi sino alla fine le residue speranze di salvezza diretta e, eventualmente mancando questo obbiettivo, fare più punti possibile per agguantare quella 16ª piazza (attualmente appannaggio della Pistoiese) e spareggiare – con gara 2 tra le mura amiche – con la 19ª in classifica (al momento l’Imolese). I margini sono risicatissimi (Fermana 35 punti, arancioni toscani 36) e con alle viste l’abbordabile match interno con l’Olbia di giovedì, almeno sperare diventa lecito. Animo, allora, nonostante tutto ed iniziare già da oggi a lavorare per affrontare al massimo questi ultimi due impegni di regular season. "Sicuramente, sapevamo che con la Reggiana non sarebbe stato facile – ha dichiarato il difensore centrale gialloblù Edoardo Scrosta, tornando sul match di sabato –. Ci abbiamo provato, lottando sino alla fine, sperando. Però è andata così ed allora pensiamo subitissimo a giovedì ed a fare i punti per salvarci". Prima frazione con pallino del gioco in mano agli ospiti, ma tutto sommato la Reggiana non aveva creato occasionissime. Nel secondo tempo però, a livello difensivo alcune situazioni sono forse state gestite in maniera non perfetta, risultando determinanti ai fini del risultato finale. A seguire buona reazione, che fa ben sperare per l’immediato futuro, ma oramai era tardi: "Sicuramente noi ci proveremo sempre – ha proseguito Scrosta – in ogni partita, sino alla fine. Perché ci vogliamo salvare e a prescindere da chiunque possa arrivare cercheremo in tutti i modi di portare a casa punti e raggiungere l’obbiettivo". Chiusura sul tifo: "Abbiamo bisogno di loro – ha concluso Scrosta – e per fortuna ci stanno aiutando in tutti i modi possibili".

Uberto Frenquellucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?