Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

La Vigilar rischia di vincere garauno playoff

La Videx subisce una scatenata Virtus che costringe la prima della classifica della serie A3 al tie-break. Nel quinto set succede di tutto

Una fase del match tra la Vigilar Fano e Grottazzolina
Una fase del match tra la Vigilar Fano e Grottazzolina
Una fase del match tra la Vigilar Fano e Grottazzolina

videx

3

vigilar

2

VIDEX : Vecchi 15, Focosi 8, Nielsen 23, Mandolini 15, Cubito 7, Marchiani 3, Romiti (L1), Cascio 1, Lanciani 1. N.e.: Giacomini, Pison, Perini, Romiti, Mercuri (L2). All. Ortenzi-Minnoni.

VIGILAR FANO: Stabrawa 34, Gozzo 9, Ferraro 9, Zonta 3, Nasari 6, Bartolucci 5,Cesarini (L1), Carburi, Chiapello 1, Galdenzi, Gori. N.e.: Roberti, Bernardi (L2). All. Castellano-Roscini. Parziali: 20-25 (26’), 24-26 (28’), 25-10 (18’), 29-27 (31’), 15-13 (21’)

Arbitri: Capolongo-Pasciari

Mamma mia che partita. La Vigilar in casa della capolista rischia di vincere garauno dei playoff. La Videx regina del campionato regolare subisce una scatenata Virtus che costringe la prima della classifica della serie A3 al tie-break. Nel quinto set poi succede di tutto. Stabrawa pare a razzo, poi c’è il ritorno dei padroni di casa. Sul 7-7 si infortuna la bandiera dei padroni di casa Riccardo Vecchi. Al posto del capitano entra Cascio. E a subìre di più questo cambio sono proprio i biancorossi che invece di approfittare dell’assenza del giocatore leader del gruppo avversario, hanno un momento di tentennamento. La Videx supera, ma il team del presidente Iannelli tiene la scia. Sul 14-13 però c’è il finale che non ti aspetti. A sorpresa l’arbitro tira fuori il cartellino rosso per un cambio ritardato della Virtus. Ammonizione che decide un match avvincente e vibrante. I fanesi che hanno conquistato l’ultimo posto utile della griglia playoff hanno dato del filo da torcere ai favoriti della corsa promozione. Ed ora c’è garadue al Palas Allende domenica prossima alle ore 19. Si prevedono scintille. LA CRONACA. Nel primo set la Vigilar mantiene la concentrazione, Bartolucci firma il set point dal centro (18-24) e la Vigilar chiude alla terza occasione sul punteggio di 20-25. Nel secondo Fano si porta a condurre 5-7 con muro di Nasari su Nielsen.

Si procede a colpi di break. Il primo set point è per i grottesi (24-23), ma la Vigilar lo annulla e si va ai vantaggi, dove Fano chiude alla prima occasione con Stabrawa: 24-26, 0-2 Vigilar. Nel terzo Grottazzolina riparte con grinta e si porta avanti 9-3 con due servizi vincenti di Vecchi. La Vigilar non riesce a trovare il bandolo della matassa e insegue 14-4, commettendo troppi errori e consentendo ai grottesi di restare padroni del campo. Si chiude 25-10 un parziale in cui Fano non ha effettivamente giocato. Cambiano completamente le carte in tavola nel quarto set, dove la Vigilar parte a razzo, ma l’ace di Focosi vale il sorpasso (12-11), si procede quindi punto a punto fino al controsorpasso Vigilar sul 16-18. Si va ancora ai vantaggi, dove nonostante quattro match ball per Fano, a spuntarla è Grottazzolina alla prima occasione: 29-27, match di nuovo in parità. Nel tie-break la tensione è alta e alla fine la spunta la formazione di Ortenzi, ma per un soffio.

b.t.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?