La Sutor Montegranaro è uscita a testa alta dalla Supercoppa dopo la sconfitta patita contro la Riviera Banca Rimini per 91-64. La squadra di Baldiraghi pur indietro nella condizione, ha giocato a tratti alla pari con i più quotati avversari anche se ha concesso troppa transizione a Rimini soprattutto nel secondo periodo. Dopo un avvio equilibrato 11-9 Rimini...

La Sutor Montegranaro è uscita a testa alta dalla Supercoppa dopo la sconfitta patita contro la Riviera Banca Rimini per 91-64. La squadra di Baldiraghi pur indietro nella condizione, ha giocato a tratti alla pari con i più quotati avversari anche se ha concesso troppa transizione a Rimini soprattutto nel secondo periodo. Dopo un avvio equilibrato 11-9 Rimini prova a scappare sul 19-10 firmato da Arrigoni. La Sutor però è presente. Nel secondo periodo la transizione degli avversari aveva il sopravvento sulla Sutor, il parziale era di 16-5 per il 38-21 al 14’. Cinque punti consecutivi di Masciarelli e una tripla di Murabito riportavano sotto i gialloblù 38-29 al 16’. Scarponi da una parte e Murabito dall’altra mandano le due squadre al riposo lungo sul 44-34. Nel terzo parziale la Sutor risaliva fino al meno 6 sul 54-48 grazie al 20° punto di Murabito arrivato dall’arco dei 6,75. In questa fase la partita andava a strappi con la Sutor però sempre pronta a rispondere agli allunghi degli avversari. Una tripla spettacolare di Alberti chiudeva il terzo periodo sul punteggio di 68-57. L’ultimo quarto era tutto di marca Rimini che trovava punti un po’ da tutti. Finiva 91-64 per Rimini con la Sutor che però ha dimostrato che il 3 ottobre, data di inizio del campionato, la squadra di Baldiraghi sarà pronta a giocarsela contro tutti. Questo il commento di coach Baldiraghi : "Quella contro Rimini è stata una partita dove abbiamo dato tutto quello che avevamo. Mi interessava vedere la squadra lottare e finché abbiamo avuto energia e le gambe per farlo, siamo rimasti in partita. In un paio di occasioni Rimini ha provato a scappare, siamo riusciti con l’intensità difensiva e con qualche giocata ottima in attacco, a tenere in bilico la partita. Poi, nel finale non ne avevamo più e Rimini ha giustamente e meritatamente allungato".