Ferrara, 6 gennaio 2017 - Il derby della paura lo vince nettamente Ferrara, nel giorno del ritorno degli ex Ferri e Valli, ricacciando indietro Forlì e ribaltando anche il computo degli scontri diretti con i romagnoli. Finisce 84-58, ma prima della grandinata estense (28 Bowers, 19 Roderick, 17 Cortese) c’è partita per venti minuti nei quali dominano la paura e i problemi di entrambe le squadre (33-29 all’intervallo).

Ma Ferrara sta meglio, ha più qualità negli americani e tanto basta per scavare un solco che si allarga fino a divenire incolmabile. Ora sotto con Trieste, martedì sera nel recupero, per rendere la classifica ancora più interessante.