Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Ferrara, le sonate di Schubert a Marfisa d’Este

Domani la serata dedicata al compositore austriaco con al piano Gianluca Di Donato

Ultimo aggiornamento il 4 agosto 2018 alle 21:23
Il pianista avellinese Gianluca Di Donato, che torna a suonare a Ferrara nel bel giardino di Marfisa d’Este

Ferrara, 4 agosto 2018 - Serata dedicata a Schubert quella di domani, per il nuovo appuntamento di Musica a Marfisa d’Este. A essere eseguite integralmente saranno le Sonate pianistiche del noto compositore austriaco, alle 21,15 per la rassegna Musica a Marfisa d’Este, in corso Giovecca 170. Ospite ancora una volta della rassegna sarà il celebre pianista avellinese Gianluca Di Donato, che torna a suonare a Ferrara e che con questo concerto conclude ‘l’integrale’ delle sonate schubertiane, iniziate due anni fa proprio durante una serata estiva alla Marfisa e proseguite poi in concerti al Ridotto del Teatro comunale e alla Sala della musica. In quello che sarà l’ultimo appuntamento del ciclo dedicato a Franz Schubert, il pianista Di Donato porterà la Sonata in Do maggiore D.279, la Sonata in La minore D.784 e la Sonata in Re maggiore D.850, tre fra le più impegnative musiche del compositore viennese.

Gianluca Di Donato è originario di Avellino, classe 1972 e allievo di Aldo Ciccolini. Ha iniziato la carriera concertistica in occasione del suo debutto al Festival Pianistico Internazionale di Amalfi del 1991 durante il quale ha riceve la targa Mozart per il più giovane pianista presente nella storia del festival. Da allora ha tenuto recital e concerti, come pianista ospite di orchestre, in Italia e all’estero, ottenendo sempre successo di critica e di pubblico. L’integrale delle Sonate di Schubert sono state incise da Di Donato per l’etichetta giapponese Da Vinci Edition, a coronamento del ciclo di concerti che, oltre a Ferrara, lo ha portato in altre numerose città italiane ed europee. Il concerto è organizzato dal Circolo Frescobaldi e l’ingresso è come per tutto il resto della rassegna a offerta libera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.