Lido degli Estensi (Ferrara), 17 agosto 2019 - La struttura, fatta di grossi tubi di metallo che somiglia quasi allo scheletro di una palazzina multipiano, sta prendendo velocemente forma, per ospitare martedì a Lido degli Estensi, l’evento più atteso dell’anno e forse il più grande a livello di numeri, sotto tutti i punti di vista, che la costa comacchiese annoveri nei propri annali storici: il Jova Beach Party.

LEGGI ANCHE Come cambia la viabilitàIl concerto di Fermo (video) - Migliaia in spiaggia a Rimini

false

«È da lunedì di buon ora – commentano alcuni bagnanti del Bagno Medusa, il più coinvolto nell’evento, che si trovano con lettini e ombrelloni quasi al limitare del cantiere –, che decine di operai lavorano senza sosta. C’è un gran movimento di trattori e ruspe, si sentono i rumori metallici dei tubi. In poco tempo hanno eretto le strutture portanti dell’evento». «Con questo sottofondo di lavori, tra ruspe, suoni metallici e altro – si uniscono ai commenti altri bagnanti –, non abbiamo sentito la mancanza della colonna sonora della radio. Va detto però che sono molto veloci ed efficienti e non invadono o disturbano la vita di spiaggia».

image

LEGGI ANCHE Erika e Igor sposi da Carpi

Molti i curiosi che si soffermano a guardare questa mastodontica struttura, che man mano che prende vita, sembra sempre più un intricato esoscheletro, soprattutto per il colpo d’occhio che fornisce se la si osserva dal molo di Lido degli Estensi del Porto Canale. In spiaggia si lavora e si stanno approntando tutte le misure di sicurezza e controllo. In prima linea lo staff del Bagno Medusa di Lido degli Estensi: al limitare della sua concessione si svolgerà il Jova Beach Party, che ha già organizzato, a ridosso della propria struttura, tutto il catering per il personale di servizio e degli operai. In questi giorni si stanno organizzando anche i volontari della Protezione Civile Trepponti di Comacchio, che saranno divisi in due turni, per garantire sicurezza e vigilanza al fiume di persone atteso per assistere al concerto in spiaggia di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. Oltre il cantiere del palco e della struttura di spettacolo, si stanno già approntando tutti i divieti di sosta che dietro il Medusa e zone limitrofe partiranno dalla mattinata di domenica.

false

In questi giorni si susseguono gli incontri tra le forze dell’ordine per gestire al meglio l’evento dal punto di vista della sicurezza. Tutti, vedendo le transenne, già i parcheggi straordinari in via d’allestimento alle porte di Lido degli Estensi e in una parte di Porto Garibaldi, in cuor loro incrociano le dita affinché l’evento, che in un qualche modo cambierà la storia della visibilità della costa comacchiese, si svolga nel migliore dei modi, senza problemi ed intoppi. Intanto il villaggio del Jova Beach Party sta prendendo forma diventando realtà.